Dental Tribune Italy

Odontoiatria sostenibile in 500 parole o più: prima parte

By Dr Sanjay Haryana
July 14, 2021

SINGAPORE: L’idea di scrivere una serie di articoli sull’odontoiatria sostenibile è nata da un articolo intitolato «A guide to eco-friendly dentistry» che presentava molti aspetti e opinioni sull’odontoiatria sostenibile, ma da cui è emerso chiaramente che non esiste un vero consenso o un quadro generale per l’odontoiatria sostenibile. Questo primo articolo introdurrà brevemente la nuova iniziativa della FDI World Dental Federation sull’odontoiatria sostenibile.

Nel marzo 2021, la FDI ha pubblicato un comunicato stampa riguardante una nuova iniziativa per «capeggiare la sostenibilità in odontoiatria» riunendo i principali partner dell’industria odontoiatrica intorno a obiettivi comuni per il futuro. L’obiettivo a lungo termine di FDI è quello di creare un codice di condotta sostenibile che offra linee guida per le pratiche verdi.

La sostenibilità è un tema ampio e complesso e non il campo di interesse dei medici, per cui è molto importante che l’FDI stia delineando strategie future e offra soluzioni da implementare nella pratica quotidiana dei medici.

I tre obiettivi principali sono:

  • sensibilizzare maggiormente la comunità odontoiatrica sulla necessità di attuare azioni sostenibili;
  • elaborare una guida per gli operatori del settore della salute orale per individuare le azioni che possono portare a risultati sostenibili sotto il profilo ambientale;
  • condurre una rassegna della letteratura attuale per individuare le ricerche e le linee guida attuali e individuare eventuali lacune nella letteratura relativa alla sostenibilità in odontoiatria.

La FDI ha inoltre incluso nel suo quadro di sostenibilità quattro settori della pratica clinica, che rappresentano il cuore dell’odontoiatria: prevenzione, chirurgia, cure integrate e titolarità dell'assistenza.

L’odontoiatria sostenibile o la pratica verde possono essere sintetizzate come segue:

  • Obiettivo di approvvigionarsi in modo sostenibile collaborando con fornitori che migliorano costantemente il loro lavoro sostenibile lungo tutta la catena produttiva, compreso l’approvvigionamento delle materie prime, la produzione e il trasporto dei prodotti pronti.
  • Pratica la tua professioni in modo “verde” facendo quello che sai fare meglio. L’odontoiatria preventiva, insieme a cure odontoiatriche di qualità, è il modo più efficace per ridurre al minimo le emissioni e gli sprechi di anidride carbonica. Una serie di articoli di Duane hanno mostrato che quasi il 65% di tutte le emissioni di anidride carbonica erano legate agli spostamenti dei pazienti e del personale. Un programma di prevenzione efficace prima, durante e dopo il trattamento non solo riduce la probabilità di contrarre malattie, ma riduce anche il numero di visite in ambulatorio. Usando ciò come impostazione predefinita, comporterà meno viaggi, meno uso di materiali, meno produzione di rifiuti e meno emissioni di anidride carbonica. Le cure preventive non eliminano le malattie orali. I pazienti continueranno ad avere, ad esempio, carie, parodontite, denti devitalizzati e fratture.
  • Lavorare con una bocca sana ci dà l’opportunità di offrire il massimo livello di assistenza, non solo per garantire la durata del trattamento il più a lungo possibile, ma anche per migliorare la qualità della vita del paziente. Tutti i lavori odontoiatrici falliranno, ma noi, come professione, abbiamo il potere di decidere quando.
  • La gestione dei rifiuti deve riguardare tutti i settori dello studio dentistico, compresi la reception, la sala d’attesa, la sterilizzazione, la sala di trattamento e la sala personale. Esempi sono l’utilizzo di supporti cartacei, il riciclaggio e la separazione dei rifiuti normali da quelli clinici. Si tratta di azioni facili da attuare, ma che richiedono anche la supervisione e la titolarità da parte di qualcuno che si occupa della pratica. La gestione dei rifiuti dipende anche dalla scelta di un’azienda di gestione dei rifiuti affidabile che si occupi dei rifiuti in modo tale che entrino nelle strutture giuste per continuare il loro ciclo di sostenibilità.

L’FDI assumerà l’iniziativa di creare un manuale con obiettivi e punti d’azione chiari che costituirà un buon primo passo e fornirà un codice di condotta per un uso globale e per un adattamento ai diversi ambienti in cui operiamo. Nel corso del prossimo anno, approfondiremo la questione della sostenibilità, in particolare per quanto riguarda gli appalti, le pratiche verdi e la gestione dei rifiuti, integrando gli aggiornamenti dell’FDI e i suoi progressi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International