Odontoiatria Sostenibile in 500 parole circa - 3a parte

Search Dental Tribune

Odontoiatria Sostenibile in 500 parole circa - 3a parte

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Immagine: Dental Tribune International

mer. 25 maggio 2022

save

SINGAPORE: In questo terzo articolo sull’odontoiatria sostenibile, verrà trattato l’approvvigionamento sostenibile. La definizione di approvvigionamento è ottenere beni e servizi; non tanto la transazione effettiva, ma il piano o la strategia che circonda il processo del loro acquisto. Considerare la sostenibilità in termini di approvvigionamento mira a ridurre al minimo qualsiasi danno all’ambiente, all’economia e alla società durante l’intero ciclo di vita del prodotto, “dalla culla alla tomba”.

Secondo il Programma per lo Sviluppo delle Nazioni Unite, l’approvvigionamento sostenibile può essere descritto come “assicurarsi che i prodotti e i servizi che acquistiamo siano i più sostenibili possibile, con il minor impatto ambientale e le maggiori conseguenze sociali positive”1. Una descrizione più completa di Duane et al. parla di “un processo mediante il quale le organizzazioni soddisfano i loro bisogni di beni, servizi, lavori e utilità in modo da ottenere un rapporto qualità-prezzo, per tutta la loro durata, in termini di generazione di benefici non solo per l’organizzazione, ma anche per la società e l’economia, riducendo al minimo i danni all’ambiente”2, il che è in linea con i tre pilastri dello sviluppo sostenibile: ambiente, economia e società, descritti dalle Nazioni Unite nel Rapporto della Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo: il nostro futuro comune3.

Per costruire uno studio dentistico sostenibile, è essenziale stabilire il cambiamento imminente con la direzione e sfruttare l’effetto a cascata, la diffusione di atteggiamenti e comportamenti guidata dal nucleo organizzativo. Anche se parliamo spesso di lavoro di squadra e di team odontoiatrico, è giusto ricordare che l’odontoiatria è una professione gerarchica e non avere i dentisti a bordo porterà a una dura lotta. Una parte cruciale di questo cambiamento è creare un senso di urgenza all’interno del team odontoiatrico. I membri del team devono capire perché il cambiamento è necessario, sentirsi responsabili del proprio ruolo e ispirati a prendere parte a questo percorso sostenibile. Assegnate la responsabilità a un membro del personale che ha una passione per la sostenibilità, che si sente pronto ad affrontare la sfida e può mantenere la propria posizione internamente ed esternamente, poiché non tutti accettano facilmente il cambiamento. Sfruttare appieno e capitalizzare su questo impegno richiede tempo, formazione e supporto dal top management. Consiglio la lettura di “Environmental sustainability: Measuring and embedding sustainable practice into the dental practice” (Sostenibilità ambientale: misurare e incorporare la pratica sostenibile nello studio dentistico), che applica al contesto di uno studio dentistico gli otto step del professore di leadership della Harvard Business School John Kotter4.

Per rendere più gestibile l’approvvigionamento sostenibile, agite acquistando meno, sprecando meno e passando a prodotti e servizi con un’impronta di carbonio inferiore. Inizia con una vittoria grande e facile, un compito che porta a un grande impatto, richiede poco sforzo e riduce al minimo l’interruzione della pratica quotidiana, ad esempio il passaggio all’energia green. Secondo Duane et al., il 15,3% di tutte le emissioni di gas a effetto serra nel sistema sanitario nazionale odontoiatrico del Regno Unito proveniva dal consumo di energia, poiché il riscaldamento e il raffreddamento sono responsabili della maggior parte delle emissioni. Diventare eco-responsabili è un passo importante verso uno studio dentistico sostenibile, in combinazione con la revisione dell’efficienza energetica, come l’isolamento, i doppi vetri e altre considerazioni sugli sprechi energetici2. Queste azioni ridurranno le emissioni e il costo per l’attività generale5.

La gestione dello stock è un elemento chiave per uno studio dentistico ed è una competenza che implica il bilanciamento del flusso di cassa, dello spazio a magazzino e della disponibilità del materiale necessario. L’obiettivo è quello di acquistare quanto serve al miglior prezzo possibile, ma c’è la tentazione di acquistare tramite promozioni, ad esempio “compri quattro, paghi tre”. In molti casi, questi prodotti hanno una data di scadenza e la realtà diventa “compra quattro, paghi tre e usa due”. L’acquisto all’ingrosso di prodotti con date di scadenza sarebbe da evitare, ma se viene fatto, controlla le date di scadenza: un anno, un mese, una settimana?

La creazione di un flusso di lavoro digitale completo, dal check-in dei pazienti, dall’assistenza digitale per i medici, fino all’incasso, ha un grande impatto sulle emissioni e sulla riduzione dei rifiuti. Un incredibile 65%-75% di tutti i rifiuti dentali è correlato alle radiografie analogiche, come la lamina di piombo e le soluzioni richieste nel processo di sviluppo6. Un altro colpevole nell’odontoiatria restaurativa sono le impronte, in particolare l’impronta in silicone. Le impronte in silicone sono a base fossile e possono essere riciclate, il che significa che il silicone perde ogni volta le sue proprietà. Di solito viene fuso in olio per essere utilizzato in diversi settori come lubrificante. Tuttavia, l’investimento in uno scanner digitale può eliminare la maggior parte del silicone utilizzato nello studio dentistico, generando un grande impatto ambientale, minori spese di spedizione e di trasporto e nessuna necessità di spazio per riporre i modelli.

Come decidiamo quali prodotti e servizi acquistare in termini di sostenibilità? Esistono diversi metodi per misurare l’impatto ambientale, ma viene comunemente utilizzata una valutazione del ciclo di vita (LCA)7. Misura l’emissione di un prodotto dall’approvvigionamento della materia prima durante l’intero ciclo di vita fino all’incenerimento e può essere utilizzata per confrontare l’impatto ambientale dei prodotti all’interno della stessa categoria. Una LCA non deve prendere in considerazione le condizioni di lavoro o i valori etici, che è una parte importante dell’approvvigionamento sostenibile, la cura del benessere delle persone durante l’intero ciclo di vita di un prodotto. Un consiglio: consultare sempre i medici che saranno interessati dalla decisione. Dovrebbero essere coinvolti nel processo; se non lo sono, c’è il rischio di finire con del materiale che resterà inutilizzato, il che annienta lo scopo.

Ciò che complica l’approvvigionamento è che i professionisti del settore dentale utilizzano centinaia, se non migliaia, di prodotti diversi in uno studio dentistico. Invece di rivalutare ogni produttore, sposta la responsabilità sui fornitori, come i grossisti dentali. Assicurati che offrano solo prodotti di provenienza etica e che forniscano dati per confrontare l’impatto ambientale, come l’LCA o metodi simili. I fornitori dentali a loro volta devono esigere la stessa cosa dai loro fornitori e così via. Lavorando su questi passaggi graduali, i professionisti del settore odontoiatrico possono avere un impatto positivo sul mondo facendo richieste e di conseguenza scelte informate.

Per riassumere, qualunque sia la strategia di approvvigionamento, non dovrebbe mai danneggiare il paziente o il personale clinico o abbassare la qualità del trattamento, dovrebbe sempre essere concepita in modo etico. Come dentista, puoi sempre ricorrere al principio “primum, non nocere” applicandolo all’ambiente, all’economia o alla società.

Suggerimenti e consigli per effettuare acquisti sostenibili:

  • Assegnare la responsabilità a un membro non clinico del team.
  • Rispettare la gerarchia e coinvolgere i medici prima di cambiare materiale.
  • Usare energia green e informare i pazienti, fornitori e comunità locale.
  • Creare una politica chiara riguardo al materiale con una data di scadenza; non sovraccaricare.
  • Creare un flusso di lavoro digitale.
  • Lasciare che il grossista dentale lavori per te. Crea una serie di requisiti eco-responsabili che il grossista deve soddisfare. Ricorda che hai il potere d’acquisto.
  • Non essere timido; vantati. Ottieni e mostra i certificati dei tuoi traguardi sostenibili.

 

Bibliografia

  1. According to the United Nations Development Programme https://www.undp.org/procurement/sustainable-procurement
  2. Duane et al. Environmental sustainability and procurement: purchasing products for the dental setting https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30903074/ Environmental sustainability and procurement: purchasing products for the dental setting. Duane B, Ramasubbu D, Harford S, Steinbach I, Stancliffe R, Croasdale K, Pasdeki-Clewer E.Br Dent J. 2019 Mar;226(6):453-458. doi: 10.1038/s41415-019-0080-6.
  3. Report of the World Commission on Environment and Development: Our Common Future https://sustainabledevelopment.un.org/content/documents/5987our-common-future.pdf
  4. https://www.nature.com/articles/s41415-019-0355-y
  5. Duane et al. Environmentally sustainable dentistry: energy use within the dental practice https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30850795/
  6. Eco-Friendly Dentistry | Volume 17, Issue 9 | Inside Dentistry (aegisdentalnetwork.com)
  7. Life cycle assessment (LCA) https://www.sciencedirect.com/topics/earth-and-planetary-sciences/life-cycle-assessment

 

 

Editorial note:

Un elenco di ulteriori riferimenti è disponibile presso l’editore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement