Dental Tribune Italy

Incremento della richiesta di risarcimenti dei danni in ortodonzia

By Patrizia Biancucci
November 07, 2020

Intervista al dott. Gianni Barbuti.

Il Dott. Barbuti fa parte dell’esecutivo nazionale della Siof; al XI Congresso Nazionale di Ortodonzia, Legge e Medicina Legale in qualità di medico legale e di relatore…
Insieme alla dott.ssa Ceretti si è trattato di come risarcire il danno derivato da una cattiva gestione del paziente ortodontico, come nel caso di una lesione provocata dalll’ortodontista per una non corretta applicazione, andrà risarcito mediante dei canoni previsti dalla legge.

Stanno aumentando i contenziosi, nel senso dei pazienti che vanno per vie legali contro l’odontoiatra, l’ortodontista?
Sicuramente sì, l’incremento è esponenziale. Nel senso che, con il volgere degli anni, la maggior sensibilità per la propria salute dei pazienti induce a richiedere sempre più di frequente risarcimento per danno al mancato raggiungimento di un fi ne preciso di miglioramento della propria dentatura, della propria capacità masticatoria da un lato e del proprio aspetto estetico dall’altro.

Il medico legale non necessariamente è esperto di odontoiatria forense. Secondo lei è bene che i medici legali si avvicinino alla branca odontoiatrica?
Assolutamente sì. Il nostro codice deontologico da tempo evidenzia la necessità che il medico legale svolga la propria attività in collegio con lo specialista della branca; in questo particolare caso con l’odontoiatra e ancor più con l’ortodontista, che rappresenta una specializzazione nella specializzazione. Utilissimo sarebbe per i medici legali iscriversi alla Siof, frequentare i suoi corsi per meglio capire la difficoltà e l’importanza della valutazione tecnica nel caso di errori da particolari attività come quella ortodontica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International