Search Dental Tribune

Il Covid-19 fa aumentare l’accettazione della teledentistry tra i pazienti

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Un sondaggio ha rilevato che il 78% degli intervistati che hanno utilizzato strumenti di comunicazione online per interagire con il proprio dentista durante la pandemia continuerà in futuro a farlo anche per i casi non urgenti (Immagine: Elnur/Shutterstock).
Franziska Beier, Dental Tribune International

By Franziska Beier, Dental Tribune International

mar. 18 gennaio 2022

save

DUBAI, Emirati Arabi Uniti: un sondaggio tra i residenti negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita ha rilevato che l’88% degli intervistati apprezza i vantaggi della teledentistry e della comunicazione online più ora di quanto non facesse prima della pandemia di SARS-CoV-2. I risultati dell’indagine fanno parte di un più ampio sondaggio che è stato presentato al secondo Digital Health MENA Forum lo scorso autunno a Dubai.

Il sondaggio è stato condotto tra 1.000 partecipanti, metà dei quali residenti negli Emirati Arabi Uniti e l’altra metà in Arabia Saudita. Angelo Maura, direttore generale per il Medio Oriente e l’Africa presso Align Technology, ha detto in un’intervista a Dental Tribune Middle East che i partecipanti al sondaggio hanno risposto a domande riguardanti le loro sensazioni sul futuro della telemedicina e del teledentistry e su come siano stati influenzati dalla pandemia.

Riflettendo sui risultati chiavi ha poi affermato: «Abbiamo scoperto che i pazienti hanno subito un cambiamento abbracciando la nuova modalità dell’odontoiatria digitale». Anche se solo il 32% degli intervistati ha utilizzato strumenti di comunicazione digitale online per interagire con il proprio odontoiatra durante il lockdown, la maggioranza di chi l’ha fatto (78%) ha affermato di trovare questi strumenti digitali utili e convenienti e di avere intenzione di continuare a utilizzarli in futuro.

Inoltre, i risultati dello studio mostrano un equilibrio di opinioni riguardanti la sicurezza di recarsi dal proprio dentista durante la pandemia: il 44% degli intervistati ha effettuato un appuntamento in uno studio odontoiatrico tra marzo e giugno 2020, mentre il 42% non ha fissato una visita a causa delle preoccupazioni sui possibili rischi di contagio.

Tuttavia, la fiducia dei pazienti nei confronti dei dentisti è rimasta elevata: l’80% si è affidato al proprio dentista per prendere le necessarie precauzioni e proteggersi.

Sulla base di questi risultati, è chiaro che i professionisti che utilizzano piattaforme digitali per comunicare con i propri pazienti hanno maggiori probabilità di mantenere le loro visite durante la pandemia e soprattutto durante i lockdown.

«Abbiamo […] scoperto che nulla può sostituirsi all’interazione di persona perché la cura diretta del dentista è ancora fondamentale in questo settore. E noi ci crediamo. Tuttavia, sarà molto importante per i professionisti del dentale trovare un equilibrio tra le cure di persona e la teledentistry al fine di fornire un servizio migliore e una migliore assistenza ai pazienti» ha sottolineato Maura.

Il white paper intitolato “Digitisation and patient care: Mapping new opportunities in the dental sector” è stato pubblicato da Align Technology.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *