Dental Tribune Italy

I modelli di trattamento con allineatori trasparenti si sfidano per il consenso durante la pandemia

By Jeremy Booth, Dental Tribune International
October 21, 2020

NEW YORK, USA: I vantaggi della terapia con allineatori per i pazienti sono chiari, ma i diversi modelli di trattamento offerti dai produttori hanno già mostrato vari vantaggi e svantaggi durante la pandemia di SARS-CoV-2. Gli ortodontisti di tutto il mondo hanno adottato i flussi di lavoro digitali da marzo, ma uno dei maggiori produttori ha registrato una crescita significativa nei nuovi casi che iniziano con i kit di impronte a casa e non con le scansioni digitali intraprese nelle cliniche dentali.

Il modello di business di Align Technology si basa su dentisti e ortodontisti che vedono i pazienti in ambito odontoiatrico. L'amministratore delegato dell'azienda, Joseph M. Hogan, ha dichiarato a luglio agli analisti: «Una delle più grandi lezioni che abbiamo imparato negli ultimi mesi è l'importanza cruciale della tecnologia digitale». Ha spiegato in una teleconferenza webcast, che la società aveva spedito circa il 41% in meno di casi Invisalign durante il secondo trimestre di quest'anno. La società ha inviato poco meno di 222.000 casi Invisalign tra aprile e giugno, poiché la pandemia aveva costretto a chiudere gli studi dentistici nei mercati chiave dell'azienda.

Hogan ha affermato che i vantaggi della pianificazione e del monitoraggio digitale del trattamento sono stati amplificati quando gli studi dentistici sono stati costretti a chiudere aggiungendo: «Più e più volte abbiamo sentito i dentisti dire “Sono stato in grado di aiutare i miei pazienti Invisalign a progredire nel trattamento, ma dovevo solo cercare di mantenere i miei pazienti in uno schema di tenuta con wires and brackets”. In qualità di CEO di una società il cui modello di business è basato sull'odontoiatria digitale, Hogan ha affermato che i suoi commenti non erano destinati a sembrare egoistici, ma ha affermato: «Questa pandemia ha enfatizzato i vantaggi della tecnologia digitale in molti aspetti della nostra vita e del lavoro».

Durante lo stesso periodo di tre mesi, SmileDirectClub (SCD) ha visto diminuire del 53,45% gli ordini unici per i suoi allineatori trasparenti, rispetto al primo trimestre di quest'anno. Ha soddisfatto 57.136 ordini unici nel secondo trimestre, rispetto ai 122.751 del trimestre precedente. SDC ha i propri negozi dove i consumatori possono iniziare il trattamento con una scansione orale, ma offre anche kit per la presa dell'impronta a casa e ha iniziato a collaborare con i dentisti. Secondo SDC, la sua forza sta nell'offrire una serie di opzioni per i consumatori, compresa la terapia a distanza in cui la pianificazione del trattamento viene effettuata senza la necessità di una visita dal dentista.

«La nostra performance nel secondo trimestre e, cosa più importante, a partire da questo stesso periodo, riflette la forza della nostra piattaforma di teledentistry insieme alla flessibilità e all’agilità del nostro modello di business», ha detto agli analisti il CEO della DSC David Katzman ad agosto. Il direttore finanziario dell'azienda, Kyle Wailes, ha sottolineato che molti dei nuovi clienti della DSC avevano scelto di rimanere a casa durante la pandemia e sono stati comunque in grado di iniziare il loro trattamento ortodontico. Ha dichiarato: «Vediamo che dal 50% al 60% dell'attività odierna proviene dai kit e il restante da scansioni. Pre-COVID, tra l'85% e il 90% proveniva dalle scansioni. Analizzando il periodo COVID, oltre il 90% proveniva dai kit». Katzman ha suggerito che la pandemia potrebbe portare a un'accettazione ancora maggiore del modello di trattamento ortodontico a distanza dichiarando: «Continuiamo a vedere più stati che approvano leggi favorevoli alla tele-odontoiatria e rifiutano di approvare leggi che pongono barriere all'accesso alle cure. Inoltre, si vede una crescita nell'adozione e nell'uso della tele-odontoiatria da parte dei settori dentali e ortodontici. Il COVID-19 ha reso i nostri legislatori delle comunità mediche, comprese le comunità odontoiatriche e ortodontiche, profondamente consapevoli della necessità di permettere proattivamente la telemedicina e la tele-odontoiatria».

Sia Align Technology che SDC hanno registrato forti cali delle vendite, ma non sono stati così ripidi come quelli riportati per altre categorie di prodotti in odontoiatria, come apparecchiature odontoiatriche e brackets.

Il digitale è di tendenza in ortodonzia
Forse il segnale più forte della pandemia che ha determinato un cambiamento nell'ortodonzia è arrivato da Dentsply Sirona. La società ha annunciato ad agosto che avrebbe abbandonato il tradizionale business dei brackets per concentrarsi sul suo sistema di allineatori trasparenti SureSmile, che si basa su dentisti e ortodontisti che vedono i pazienti nelle loro cliniche.

L'amministratore delegato di Dentsply Sirona, Don Casey, ha dichiarato: «Nell'area dell'ortodonzia, riteniamo che lo spazio per gli allineatori trasparenti sia un'opportunità interessante… SureSmile offre ora un piano di trattamento digitale completo che posiziona l'azienda in questo mercato in rapida crescita. Andando avanti, concentreremo tutti i nostri sforzi nello spazio orto sull'area degli allineatori trasparenti. Riteniamo che questo offra l'opportunità di crescere, innovare e sfruttare molti dei vantaggi strategici unici di Dentsply Sirona, inclusa la nostra vasta comunità di utenti CEREC». Dentsply Sirona uscirà dalla tradizionale attività di ortodonzia, compresa la produzione e la vendita di brackets, bands, tubes e wires, che l'anno scorso hanno fruttato all'azienda circa 132 milioni di dollari (111 milioni di euro). Casey ha spiegato: «Non abbiamo analizzato il business dell'ortodonzia totale e non forniamo il numero degli allineatori trasparenti, in particolare. Quello che vorrei dirti è che quello che abbiamo visto nell'ultimo anno sta accelerando la crescita dietro a SureSmile. E abbiamo visto tendenze davvero molto positive anche a seguito della pandemia. Quindi questo è uno dei motivi per cui ci sentiamo molto a nostro agio con questa decisione».

Le tendenze nell'accettazione di trattamento con allineatore trasparente durante la pandemia saranno ulteriormente definite nei prossimi trimestri finanziari. Hogan ha sottolineato che le aziende che hanno prosperato di più durante la crisi sanitaria sono «le aziende che sono digitali nel loro nucleo: Amazon, Apple, Zoom, DocuSign, Netflix, Instacart, solo per citarne alcuni».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 11, 2020

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2020 - All rights reserved - Dental Tribune International