Dental Tribune Italy

“Straurdinary” temporary shop: un nuovo concept comunicativo targato Straumann

By Patrizia Gatto
June 09, 2021

Lunedì 7 giugno a Milano è stato inaugurato “Straurdinary” il nuovo temporary shop di Straumann. Il Management italiano della Straumann Group con sede a Basilea si è intrattenuto nel corso di un aperitivo inaugurale con i primi ospiti, tra cui giornalisti, agenzie e opinion leader. Lo showroom temporaneo, nei pressi del Palazzo della Regione Lombardia a Milano, che sarà visitabile su appuntamento dall’8 giugno al 6 luglio, è un’esperienza nuova nel settore dentale; in considerazione della presentazione delle soluzioni digitali per lo studio odontoiatrico e il laboratorio odontotecnico, gli appuntamenti saranno possibili anche da remoto tramite gli occhiali con tecnologia Google Glass indossati dagli operatori.

Abbiamo raccolto direttamente dal management presente le motivazioni dell’iniziativa e i loro commenti sul mercato dentale in questo momento.

Ci racconta Davide Marchini, General Manager e Amministratore Delegato per l’Italia di Straumann Group, in carica da un anno, che l’esperienza di questo periodo ha dato l’opportunità di riflettere sulle nuove strategie per la crescita del settore nel futuro.

«Abbiamo rivisto tutte le strategie di marketing, digitalizzato le nostra tradizionale formazione con migliaia di ore di webinar e corsi on line, attivato inoltre un servizio di remote selling, utilizzando i sistemi di comunicazione digitale. I dentisti ci hanno premiato di tutta questa attività, ora che il lavoro negli studi, a partire dalla primavera, si sta normalizzando anche con la ripresa dei trattamenti più complessi e lunghi, posticipati nel periodo più difficile della pandemia. Ora accedono agli studi molti pazienti nuovi. La sensazione è che ci sia più attenzione alle cure e all’estetica del sorriso. Per questo uno specifico corner è stato dedicato a ClearCorrect, la soluzione Straumann dell’ortodonzia invisibile, per la cura dei denti disallineati. Un mercato – prosegue Davide Marchini – che in Italia vale 100.000 casi. Noi abbiamo un ottimo prodotto che permette ai nostri clienti e, di conseguenza, ai pazienti, di fare una scelta di qualità, così come da sempre con le nostre linee implantari. Un’opportunità per noi ancora in piena crescita. L’azienda in generale sta crescendo e in tal senso abbiamo introdotto dei nuovi manager provenienti dal settore farmaceutico, che insieme al manager esperti, da anni del settore, che hanno assunto nuovi incarichi come Massimiliano Terrani, già Direttore Marketing & Education Straumann Group, che dirige da ora la nostra divisione ortodontica, saranno certamente una squadra adeguata a mettere in atto le strategie aziendali».

Chiediamo a Massimiliano Terrani il significato di questa iniziativa a partire dal suo nome “Straurdinary”.

«L’idea sorge dal mettere insieme l’aggettivo straordinario, perché gli ultimi due anni lo sono stati davvero, e la volontà di tornare sul mercato anche con una forza diversa rispetto a prima. Abbiamo creduto molto nel realizzare uno spazio dove i dentisti e gli odontotecnici potessero “mettere le mani” sulla nostra offerta digitale. L’idea è stata di unire il marchio Straumann con un evento straordinario per il settore, perché siamo forse la prima azienda nel dentale che organizza un temporary store. Inoltre la visita a distanza attraverso i google glass, favorisce i clienti che oggi hanno delle difficoltà a spostarsi a Milano. Portiamo così virtualmente dai nostri clienti, che hanno bisogno di una dimostrazione del prodotto, le macchine per fare una vera e propria visita qui nello store e una esperienza del mondo del digitale. Questo evento milanese si ripeterà a Roma a novembre, con lo stesso concept»

Questa esperienza on line che si affida alla tecnologia di Google Glass, sarà un sistema di comunicazione futura con i clienti?

«Il Covid-19 ci ha insegnato ad avere un rapporto con i clienti differente; – risponde Terrani – mentre prima era fondamentale la presenza fisica presso uno studio dentistico per la vendita, oggi le tecnologie ci hanno permesso di sviluppare una nuova modalità di comunicazione. Google Glass può essere uno strumento per avvicinarci al mondo dei professionisti con agilità e flessibilità differente. Non è facile spostare una macchina digitale in uno studio per farla vedere: questo potrà essere una nuova modalità di approccio con i nostri clienti odontoiatri e odontotecnici, che tra l’altro consente anche a loro di non spostarsi. Chiaramente nell’ottica di un primo contatto. Non possiamo sostituire tutto. Possiamo fare innamorare il nostro cliente del progetto, ma la formazione è fondamentale».

Riprendendo il tema ortodontico chiediamo a Massimiliano Terrani, ora nuovo Direttore della divisione Ortho, se il sistema ClearCorrect, aperto e compatibile con ogni soluzione, sia per tutti i dentisti o solo per ortodontisti. «L’ortodonzia invisibile oggi è alla portata di tutti. Noi abbiamo un flusso di lavoro che davvero agevola anche chi non è esperto di ortodonzia ad avvicinarsi a questo settore. Oggi l’odontoiatra la vede come una nuova opportunità per i propri pazienti e noi siamo sicuri di poterli aiutare».

Silvio Lipartiti, nuovo product manager di ClearCorrect ci fa visitare il corner dedicato. Con Clear Correct Straumann ha voluto entrare con tutta la sua esperienza nel mondo dell’ortodonzia invisibile. Sicuramente un pilastro ora per Straumann Group, dichiara Lipartiti, che identifica nel materiale dell’allineatore, che lo rende particolarmente trasparente, la caratteristica che lo differenza da altri prodotti in commercio. Questo migliora molta la compliance del paziente, evitando le interruzioni del trattamento.

«Un’altra innovazione riguarda anche la parte clinica del trattamento – continua Lipartiti –. Il software sempre aggiornato permette al clinico di rispondere alle esigenze di trattamento. Il sistema è aperto, compatibile con tutti gli scanner digitali. Ma l’impronta può essere anche analogica: come Straumann siamo in grado di dare delle soluzioni a 360°. Abbiamo inoltre sistemi di supporto e consulenti, per rispondere ai dentisti generici. Non sono necessarie certificazioni per accedere al sistema. Vogliamo regalare sorrisi a più persone possibili, visto il trend in crescita delle richieste di trattamenti estetici, e in questo essere partner del clinico anche sotto il punto di vista della formazione continua e degli aggiornamenti costanti».

Francesca Savastano, responsabile della comunicazione di Straumann Group, che accoglie gli ospiti e ci introduce al nuovo management ci presenta infine la nuova manager , che da alcuni mesi riveste un ruolo centrale nell’azienda: Nadia Testa, Direttore Vendite di tutte le divisioni italiane di Straumann Group, che oltre alle linee implantari ha al suo interno la divisione dei biomateriali, l’ortodonzia e la divisione digitale per studi odontoiatrici e studi odontotecnici.

Tre marche di scanner nella gamma di prodotti. «Questo per soddisfare tutti nostri clienti con diversi livelli di posizionamento di qualità e prezzi. I nostri sistemi digitali sono tutti dei sistemi aperti: collaboriamo con le maggiori aziende del settore. L’offerta di Straumann tiene in considerazione sempre alti livelli di qualità. La nostra non è una vendita vera e proprio, quanto piuttosto un percorso di consulenza, che viene effettuata sempre direttamente dal personale Straumann, professionalmente molto preparato».

Entusiasta del nuovo ruolo accolto molto bene anche dai clienti, conclude: «Presto riprenderemo la formazione in presenza, che noi svolgiamo non solo su tematiche cliniche e di prodotto. Infatti tratteremo anche argomenti riguardanti l’approccio con il paziente e su come sviluppare meglio il proprio business e la professione».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International