Dental Tribune Italy

Il “Why” individuale e il “Why” collettivo

By Patrizia Gatto
November 07, 2019

Dal 3 al 5 ottobre oltre 7.000 dentisti, odontotecnici e igienisti dentali provenienti da tutto il mondo hanno partecipato al congresso Dentsply Sirona World dal titolo "The Ultimate Dental Meeting", nel famoso centro convegni del Mandalay Bay Resort.

Las Vegas, una delle città americane più frequentemente scelte per eventi formativi e congressuali, una location che offre spazi moderni, ampli, flessibili in un’atmosfera surreale, lontana dal traffico e dalle difficoltà logistiche, è  in grado di coinvolgere i partecipanti in molteplici esperienze: dopo un’intensa ed interessante giornata formativa si possono scegliere centri benessere, visite naturalistiche al Grand Canyon e alla Diga di Hoover, ristoranti di tutto il mondo, concerti e serate suggestive. Ed è qui che Dentsply Sirona ha coinvolto i tantissimi partecipanti in 12 percorsi formativi, circa 100 relatori, tra i quali figurano molti nomi di spicco del settore: il Dr. Karyn M. Halpern, il Dr. Todd Ehrlich, il Dr. Sameer Puri, Jasmin Haley, il Dr. Tarun Agarwal e Shannon Pace Brinker e molti altri come ha sottolineato Donald Casey, Ceo di Dentsply Sirona il quale ha notato, con grande soddisfazione, il numero sempre crescente di studenti universitari e donne, per guardare al futuro con una nuova visione in cui la parola d’ordine è l’innovazione.

Il congresso mondiale dell’azienda è espressione annuale di un importante impegno a sostegno della formazione clinica, grazie anche alla grande piattaforma formativa utilizzata da più di 300.000 medici in tutto il mondo. I percorsi formativi hanno preso avvio il 3 ottobre, con la sessione in plenaria inaugurale, un allestimento ad anfiteatro con luci e musica rock spettacolari, video emozionale e persino una tradizionale banda a fiati in versione rock e il bravissimo moderatore Dr. Sameer Puri, che ha introdotto Donald Casey, Ceo. Hanno toccato diverse tematiche, dall’odontoiatria digitale, all’imaging intra ed extraorale, dall’implantologia all’endodonzia, dall’ortodonzia ai restauri e all’igiene. L’azienda ha lanciato le sue novità nel campo dei prodotti e delle soluzioni firmate Dentsply Sirona: i nuovi dispositivi del sistema Orthophos, il WaveOne Gold Gilder e il TruNatomy per l’endodonzia, il Primescan per l’impronta digitale e il SureSmile per i dispositivi ortodontici. “Why are we here today”, questa la domanda che ha invitato a porsi ogni giorno Eric Bruno, Senior Vice President della North America Regional Commercial Organization (RCO), annunciando il leit motiv del congresso, perché non si può evitare di dare valore al proprio lavoro sia in senso personale che della collettività. Ha suggellato il significato del suo discorso citando Steve Jobs e il suo “insieme, la tecnologia, le arti liberali e l’umanità sono la canzone del cuore”. Si è dei veri professionisti della nostra epoca solo se si è in grado di approfondire e mantenere viva l’attenzione su ciascun aspetto della propria disciplina, non dimenticando mai appunto il fattore umano, la cura, i pazienti. Mostrando, poi i dati statistici degli USA, Eric Bruno ha affermato che il mondo ha bisogno di denti, sorrisi e professionisti dentali. “ Diamo grande valore alla fiducia dei nostri clienti e siamo entusiasti di dare il benvenuto ad un numero così ampio di dentisti, odontotecnici, fornitori, partner e membri del team odontoiatrico.

Le nostre innovazioni nascono dal dialogo con i nostri clienti con cui lavoriamo per sviluppare prodotti e soluzioni di cui davvero necessitano nella loro pratica quotidiana”. Dalla filosofia alla clinica, è seguito un intervento live di chirurgia implantare “All on Six” a cura del Dott. Tarun Agarwal, in cui è emersa l’importanza di questo trattamento eseguito su Marco, 60 anni, con cui l’esperto ha condiviso, fin dalle prime fasi, la diagnosi e la scelta delle soluzioni più adatte al suo caso. Altro case  report molto apprezzato, una riabilitazione interdisciplinare in cui la relatrice ha stabilito un piano di trattamento protesico a partire dallo stato di salute del paziente, il controllo degli esami e della pressione, la postura, le problematiche dei disturbi del sonno.

Clinica ma anche management: la dott.ssa Amy Morgan ha tenuto un’eccellente relazione sulla centralità per uno studio odontoiatrico, oggi, di formarsi anche nell’ambito delle competenze manageriali. Le capacità cliniche e l’utilizzo delle tecnologie avanzate non sono sufficienti. Il tutto è stato egregiamente sintetizzato in 5 punti chiave del successo: al primo posto la visione, segue la definizione del business plan e del return on investment (ROI), poi la formazione per il proprio team, l’allenamento alla capacità di comunicare con un linguaggio umano ai propri pazienti e, infine, la celebrazione quotidiana del successo dello studio con il proprio team.

Un percorso personalizzato è stato creato anche per i giornalisti provenienti da molti paesi, che hanno potuto assistere in anteprima alla presentazione dei nuovi prodotti, visitare con esperti le aeree espositive e un laboratorio odontotecnico, di recente convertito dall’analogico al digitale (Tech Arts Ceramics Dental Lab) e rapportarsi con il Board internazionale in modo diretto e “friendly”, individualmente o insieme. Per tre giorni accompagnati nei percorsi dallo stesso board internazionale, come nel caso della gita al laboratorio, a cui ha partecipato  la stessa Vice President Lab, Julie Mroziak e, naturalmente, dagli instancabili, Marion Par-Weixlberger, Vice President Corporate Communications and PR, Tanja Lauinger, Senior Corporate PR Manager, Gunther Schmidhuber, Senior Corporate PR Manager a cui vanno i ringraziamenti di tutti i giornalisti. Un board dirigenziale davvero diverso ed innovativo, “umano” potremmo dire, in grado di far sentire ciascuno il vero protagonista dell’evento e con cui avere una relazione personalizzata basata su quel “Individual Why & Collective Why” di cui ha parlato Eric Bruno in apertura.

Un’organizzazione che è stata, indubbiamente, in grado di stupire ancora una volta: “The Ultimate Dental Meeting” ha significato anche capacità di intrattenimento e svago: ospite speciale il famoso attore, sceneggiatore e produttore Jerry Seinfeld, ma anche la Zac Brown Band, vincitrice di numerosi Grammy Award, che ha tenuto un concerto la sera del 4 ottobre, e il party piratesco “Bucca(l)neers’ Bash” sulla spiaggia della baia del Mandalay.

Un arrivederci alla prossima unica ed inimitabile occasione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 11, 2019

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2019 - All rights reserved - Dental Tribune International