Dental Tribune Italy

FDI condivide la visione sull’erogazione di assistenza sanitaria nelle cure orali fino al 2030

By FDI World Dental Federation
January 27, 2021

GINEVRA, Svizzera: per 120 anni FDI World Dental Federation ha concentrato la sua missione sull’obiettivo di migliorare la salute orale in tutto il mondo. In un rapporto pubblicato di recente, intitolato “Vision 2030: Delivering Optimal Oral Health for All” l’organizzazione ha condiviso il modo in cui intende continuare a portare avanti tale obiettivo nel prossimo futuro.

Questo lungimirante rapporto delinea come la comunità della salute orale può affrontare i cambiamenti e le tendenze attuali di trasformazione, anticiparli nel mondo sanitario a livello globale e cogliere l’opportunità di diventare membri partecipi di un team sanitario che fornisce cure centrate sulla persona. Il messaggio principale di FDI è che, entro il 2030, l’assistenza sanitaria orale sarà responsabilizzante, basata sulle evidenze scientifiche, integrata e completa.

Il rapporto Vision 2030 sottolinea anche la responsabilità dei singoli professionisti della salute orale nel mantenere un livello appropriato di competenza durante tutta la vita professionale e la necessità per ciascuno di assumere un ruolo di leader all’interno della comunità sanitaria e nella società intera. Tre pilastri, ciascuno con un obiettivo principale, rappresentano una strategia per l’istruzione che creerà una professione reattiva e resiliente e garantirà le capacità per guidare le riforme nei sistemi. Secondo FDI, l’istruzione e la formazione nella sanità pubblica consentiranno agli operatori sanitari di contribuire in modo più efficace alla prevenzione delle malattie orale a livello generale. Inoltre, consentirà loro di svolgere un ruolo centrale nell’affrontare possibili future emergenze di salute pubblica simili alla recente pandemia di Covid-19.

 

L’istruzione è stata identificata come la base forte a supporto di tutti e tre i pilastri che rappresentano gli obiettivi auspicabili (immagine: FDI World Dental Federation)

Indubbiamente, l’epidemia di SARS-CoV-2 ha avuto un impatto importante sull’erogazione dei servizi di salute orale limitando il contatto diretto con i pazienti e limitando l’ambito delle cure che possono essere erogate in sicurezza. Secondo l’organizzazione, questo è stato un forte campanello di allarme sul mondo incerto in cui viviamo e un esempio del perché la nostra professione deve essere adattabile e resiliente.

Questo rapporto ha lo scopo di guidare gli sforzi politici e di difesa per il prossimo decennio e si concentra in modo specifico sull’attuale pandemia. Tuttavia, considera anche ciò che si può imparare da questa crisi e come la professione dovrebbe evolversi per essere preparata alla prossima grande sfida sanitaria, qualunque essa sia.

Inoltre, il rapporto riconosce che ci saranno delle differenze specifiche per Paese e regione nelle sfide della salute orale che dovranno essere affrontate, nonché differenze nelle priorità di salute e nelle risorse disponibili. Pertanto, non può esserci un approccio valido per tutti. Spetterà ai singoli Paesi interpretare le raccomandazioni di questo rapporto sulla base delle proprie circostanze.

FDI ha affermato che sono previsti aggiornamenti sui problemi sanitari e sul raggiungimento degli indicatori chiave a intervalli regolari basati sui requisiti locali e globali. Tuttavia, questi non intendono essere prescrittivi ma piuttosto fornire una guida condizionata alle esigenze, condizioni e circostanze locali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International