Un progetto di cooperazione dentale arriva nel paese più povero del Mondo, il Congo

Search Dental Tribune

Un progetto di cooperazione dentale arriva nel paese più povero del Mondo, il Congo

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

Circolo Arcobaleno onlus

Circolo Arcobaleno onlus

gio. 15 novembre 2012

Salva

Il progetto “Un sorriso per i bimbi del Congo” porta la solidarietà a Kinshasa, capitale della Repubblica democratica del Congo. In questa terra afflitta da guerre e interessi economici, nella Africa centrale, il Circolo Arcobaleno onlus ha realizzato una struttura sanitaria unica nel suo genere nello stato africano: un centro dentale per la cura e la riabilitazione dell’apparato masticatorio.

“L’insufficienza del sistema sanitario locale non può rispondere alle malattie di denti e bocca, contribuendo così alla malnutrizione e ostacolando un corretto sviluppo delle prime fasce d’età. – ci racconta Luciano Fabris, odontotecnico coordinatore del progetto – I problemi orali interagiscono con la possibilità di alimentarsi, con il riposo notturno e con le attività quotidiane”.
L’obiettivo raggiunto dal Circolo Arcobaleno, in collaborazione con la fondazione Rahamin Ong congolese, è stato quello di fornire alla popolazione del distretto di Kinshasa un centro dentale innovativo e sicuro, a beneficio di tutti. Accanto allo studio dentistico è nato un laboratorio odontotecnico, primo e unico centro di realizzazione di protesi dentarie in tutto il Congo. È atteso per fine mese l’invio di materiale e macchinari per aprire una scuola di odontotecnici.
“L’azione dell’associazione non termina qui – prosegue Fabris – In Congo manca una formazione specifica per gli odontotecnici e quindi degli addetti specializzati che possano gestire il laboratorio”. Per questo motivo da un paio d’anni sono giunti in Italia due ragazzi congolesi, Erudit e Milca, scelti attraverso una selezione accurata di studenti volenterosi e motivati. I due frequentano ora l’indirizzo odontotecnico dell’istituto “Lampertico” di Vicenza e, una volta tornati in patria, potranno occuparsi del laboratorio e la scuola professionale.
“Il Circolo Arcobaleno non vuole semplicemente fornire il pesce, ma insegnare a pescare”, con questa metafora Erudit descrive lo spirito dei volontari italiani e congolesi. Attenzione è data alla diffusione di una corretta educazione alimentare e salute orale, valorizzando le potenzialità umane locali. Il prossimo passo sarà l’apertura di una scuola professionale per protesisti dentali riconosciuta dalle autorità africane, con l’obiettivo di creare in Congo delle figure qualificate e competenti.
Alla realizzazione del progetto collaborano privati, associazioni, agenzie non governative ed enti pubblici, scuole e ospedale di Bassano del Grappa, attraverso finanziamenti, donazioni di materiale e attrezzature tecniche, disponibilità come volontari. Il circolo è un contenitore dove ognuno porta liberamente i suoi colori, creando appunto l’arcobaleno.
Il Circolo Arcobaleno, fondato nel 1996, è un’associazione bassanese multietnica socio-culturale, alla quale partecipano italiani e immigrati. Si pone come obiettivo il superamento dell’emarginazione di chi vive una situazione di disagio e l’integrazione sociale dell’immigrato residente nel territorio. Offre consulenza gratuita a persone immigrate per la ricerca di lavoro e l’orientamento nella società italiana, contribuisce allo studio e al mantenimento di ragazzi stranieri in età scolare attraverso il progetto “Lotta alla povertà attraverso la formazione”. Organizza corsi e momenti d’incontro per divulgare espressioni culturali di paesi diversi.
Da sempre il circolo Arcobaleno collabora con i comuni del territorio e con altre associazioni. Ha come consulente il Centro di servizio per il volontariato della provincia di Vicenza. Il circolo si autofinanzia attraverso i suoi aderenti e partecipa a bandi provinciali e regionali con progetti di cooperazione internazionale e integrazione nel territorio. Per la realizzazione delle varie attività si avvale della collaborazione di partner privati e pubblici.
Ha sede in via Matteotti a Nove (VI), email per contatti: fabrisnanou@vodafone.it.

embedImagecenter("Imagecenter_2_622",622,"small");

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement