Dental Tribune Italy

Secondo uno studio la teleodontoiatria è un valido sostituto ai primi consulti

By Brendan Day, Dental Tribune International
September 07, 2021

LONDRA, Regno Unito: La pandemia di COVID-19 ha portato all’adozione diffusa di strumenti di videoconferenza in molti settori, tra cui l’odontoiatria. Un nuovo studio ha rilevato che, a fini di triage e di consultazione iniziale, la teleodontoiatria ha un tasso di accettazione relativamente elevato tra dentisti e pazienti ed è ampiamente considerata una valida alternativa ai controlli odontoiatrici di persona.

Lo studio è stato condotto da un gruppo interdisciplinare di parodontisti e psicologi del King’s College di Londra, con lo scopo di misurare l’atteggiamento sia dei professionisti che dei pazienti nei confronti della teleodontoiatria e di come migliorare tali servizi. Prima e dopo le videoconferenze tra il 1° luglio e il 14 dicembre 2020, i 228 partecipanti hanno risposto a una serie di questionari.

Complessivamente, il 75,7% dei pazienti intervistati si è detto decisamente favorevole ad accedere a una visita odontoiatrica tramite video piuttosto che a un check-up odontoiatrico di persona. Quasi l’80% dei pazienti ha dichiarato che raccomanderebbe la videoconsultazione, mentre il 77,4% ha dichiarato di ritenere le videoconsultazioni estremamente o in qualche modo utili prima dell’appuntamento, la percentuale è salita all’87,1% dopo l’appuntamento.

C’erano alcune differenze marcate tra le percezioni dei diversi specialisti dentali riguardo all’utilità della teleodontoiatria, percezioni che cambiavano dopo l’appuntamento.

Mentre il 23,5% dei parodontisti ritiene che un video appuntamento non sarebbe utile prima che si svolgesse, il 35,2% lo ritiene inutile dopo l’appuntamento. Al contrario, il 76,9% degli specialisti del restauro riteneva, prima dell’appuntamento, che un check-up virtuale si sarebbe rivelato inutile. Dopo l’appuntamento, il numero è sceso al 30,8% e il 38,5% ha ammesso di essersi rivelato utile.

«Poiché le persone tendono a lavorare da casa e a viaggiare meno in città, gli appuntamenti online sono una soluzione ad un orario di lavoro intenso e contribuiscono a mantenere le distanze sociali negli ospedali», ha dichiarato in un comunicato stampa il Prof. Luigi Nibali, direttore del programma post-

«Inoltre, i pazienti possono accedere prima all’assistenza sanitaria, ricevere cure specialistiche, ridurre al minimo le assenze dal lavoro e i lunghi viaggi dovuti ai consulti», ha aggiunto.

Il coautore dello studio il Dott. Payvand Menhadji ha sottolineato che anche i professionisti odontoiatrici possono beneficiare di video-appuntamenti.

«Per i medici, la teleodontoiatria ha il potenziale di selezionare i rinvii e ridurre le lunghe liste d’attesa», ha detto.

Menhadji ha aggiunto: «Si è rivelato più conveniente rispetto alle visite cliniche in studio. Rassicurando i pazienti, dando istruzioni per l’igiene orale e una video-consultazione di follow-up di rivalutazione, è possibile ridurre il numero di appuntamenti che richiedono un contatto faccia a faccia».

Lo studio, intitolato «Patients’ and dentists’ perceptions of tele-dentistry at the time of COVID-19. A questionnaire-based study», è stato pubblicato online il 13 agosto 2021 sul Journal of Dentistry, prima di essere incluso in un numero.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International