Cosa sta guidando i mercati europei degli impianti dentali?

Search Dental Tribune

Cosa sta guidando i mercati europei degli impianti dentali?

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Negli ultimi anni i mercati europei degli impianti dentali hanno registrato una crescita significativa a causa di numerosi fattori, tra cui l’aumento della popolazione geriatrica e la crescente necessità di un’odontoiatria estetica per preservare la salute e l’aspetto dentale (Image: edwardolive/Shutterstock).

ven. 18 novembre 2022

save

Non sorprende che la pandemia di Covid-19 abbia paralizzato l’intero settore dell’odontoiatria nel 2020 e nel 2021, quando gli interventi chirurgici elettivi quali le procedure implantari e di innesto osseo sono stati posticipati. Alcuni paesi, in particolare Svizzera, Belgio e Paesi Bassi, si sono ripresi più rapidamente di altri, mentre altri sono stati pesantemente colpiti da chiusure prolungate, in particolare quelli che dipendono da pazienti provenienti dall’estero, come l’Italia.

Tuttavia, questo impatto sul mercato è relativamente semplice e prevedibile, per quanto devastante possa essere, e la ripresa sarà un processo lineare. Ciò che è molto più intricato da scoprire sono i fattori che stanno guidando il settore su scala più ampia, guardando avanti anni anziché mesi.

Sarebbe sciocco iniziare una discussione sui fattori trainanti del mercato degli impianti dentali senza affrontare il fattore più ovvio: una popolazione in continua crescita che invecchia naturalmente ha una maggiore incidenza di denti mancanti e la necessità di procedure di odontoiatria estetica. Ancora una volta, tuttavia, questa è una via di crescita ovvia. Una tendenza molto più avvincente da analizzare che guida paziente è il costo e le sue implicazioni.

Non sorprende che le procedure implantari siano costose per natura; tuttavia, è più uno shock che non vi sia quasi alcuna copertura assicurativa o rimborso per tali procedure. È vero che in alcuni paesi come Svezia, Germania e Paesi Bassi, i governi prevedono una qualche forma di rimborso per le procedure implantari. Tuttavia, la copertura è generalmente limitata e il rimborso parziale è solo in parte utile quando il costo di tale procedura è già così alto. Inoltre, la maggior parte delle polizze assicurative sanitarie e dentistiche private non copre l’inserimento degli impianti dentali. Questo è un grave ostacolo alla crescita di questo settore, in particolare nella fascia demografica più giovane che non può permettersi facilmente una prestazione che costa migliaia di euro rispetto alle persone comprese nella fascia di età tra i 50 e i 60 anni.

Dental implant market growth in Europe. (Source: iData Research)

Il valore delle aziende del settore che occupano il mercato implantare europeo
L’uso di impianti più economici sta guidando la crescita del mercato, non in termini di puro valore di mercato, ma in termini di numero di procedure. In nessun luogo questo è più evidente che nel mercato italiano, dove c’è una tempesta perfetta di sensibilità ai costi e una massiccia domanda di odontoiatria estetica. In precedenza, i pazienti non avevano alternative a costosi impianti eccellenti, ma ora i dentisti sono in grado di offrire prodotti notevolmente scontati a una frazione del costo. Gli impianti erano una volta dominati dai prodotti europei, ma aziende della Corea del Sud, Israele e Argentina, solo per citarne alcune, sono emerse in gran numero sul mercato. L’apertura del mercato a pazienti che in precedenza non potevano permettersi tali trattamenti ha contribuito a un aumento sostanziale del volume potenziale della procedura.

Numero crescente di medici generici che posizionano gli impianti
Molti presumerebbero che i materiali siano solo una parte del costo della procedura e che la maggior parte della spesa provenga dal trattamento da parte di un professionista specializzato in implantologia, in particolare alla luce della disponibilità limitata di tali professionisti. Così è stato fino agli ultimi anni. Molto più evidente negli Stati Uniti, ma ancora una tendenza in crescita in Europa è l’aumento del numero di medici generici in grado di eseguire procedure implantologiche. Molti programmi di istruzione post-laurea e corsi di formazione hanno guadagnato popolarità tra i medici generici che cercano di ampliare le proprie competenze e aumentare i servizi che possono offrire. Ciò ha comportato due vantaggi principali: un notevole aumento del numero di professionisti in grado di offrire servizi implantari e la potenziale riduzione dei costi a lungo termine per i pazienti come risultato di questa crescente offerta.

È tutta una questione di tecnologia digitale
Infine, e non certo una tendenza in prima linea nella mente di tutti, è il lento ma costante sviluppo e integrazione dell’odontoiatria digitale. Nel corso degli ultimi due decenni, l’odontoiatria digitale ha rivoluzionato il settore. Sebbene i professionisti del settore dentale non siano noti per la loro conoscenza tecnologica o il desiderio di essere in prima linea nell’innovazione digitale all’interno dei loro studi, il sentimento è cambiato radicalmente negli ultimi anni e questa tendenza è inevitabile nel tempo. Ciò è particolarmente vero per i nuovi dentisti che entrano nel mercato e sono sempre più consapevoli delle tecnologie digitali a loro disposizione, come software di pianificazione del trattamento, CAD/CAM e software a supporto della progettazione delle dime chirurgiche e del loro utilizzo durante le procedure.

Inoltre, un numero crescente di scuole odontoiatriche sta incorporando gli ultimi progressi tecnologici nei loro programmi di studio, fornendo ai potenziali dentisti una gamma più ampia di strumenti disponibili e riducendo il tempo e lo sforzo necessari per imparare a usarli. Inoltre, naturalmente, mentre un investimento in tecnologia informatica come il software di pianificazione del trattamento avvantaggia notevolmente i professionisti del settore dentale in termini sia di efficienza che di portata dei servizi che possono offrire, in definitiva migliora la qualità del servizio fornito ai pazienti. L’utilizzo di ausili informatici consente la massima personalizzazione per ogni singolo caso di un paziente e livelli più elevati di accuratezza durante le procedure.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement