Dental Tribune Italy

Lesione gengivale bianca bilaterale non asportabile trattata con dispositivo Aquolab: case report

By Cinzia Casu
May 16, 2018

I soggetti fumatori hanno sicuramente maggiore probabilità di sviluppare infezioni fungine orali rispetto ai soggetti non fumatori1. La Candida è uno dei principali patogeni del cavo orale e può determinare infezione quando vi è uno squilibrio tra le difese dell'ospite e la maggiore aggressività del microorganismo2. La diagnosi della Candidosi orale è essenzialmente clinica3.

Diversi presidi farmacologici topici e sistemici sono stati proposti per la sua cura, tra cui Nistatina, Amfotericina B, Miconazolo, Fluconazolo, Voriconazolo4. Tuttavia questi presentano dei potenziali effetti collaterali sulla salute sistemica che hanno spinto molti ricercatori a trovare soluzioni alternative. Ricordiamo l’uso dei probiotici5, la terapia fotodinamica6-8, che hanno dato dei buoni risultati soprattutto in studi in vitro e su animali. Recentemente sono stati eseguiti degli studi clinici sull’acqua ozonata, che in un lavoro si è dimostrata più efficace del miconazolo topico nella riduzione delle CFU9.

L’obbiettivo di questo studio è quello di documentare un caso di lesione bianca con probabile etiologia micotica trattato con successo mediante un dispositivo che eroga acqua ozonata.

Caso Clinico
Un paziente maschio di 27 anni è giunto alla nostra osservazione per una lesione gengivale bianca presente da diversi mesi. All’anamnesi presentava buona salute generale, tendenza alle carie dentali, fumatore (10 sigarette al giorno). All’esame clinico si evidenziavano due macchie bianche sulle gengive superiori, non asportabili con garza o con spatola, di circa 1 cm di diametro massimo.

Queste due neoformazioni erano asintomatiche, ed imputabili verosimilmente ad una irritazione cronica da fumo con una sovrapposizione batterica o micotica (Fig. 1).

Si decide di provare a decontaminare le aree con un dispositivo che emette una miscela di acqua e ozono, chiamato Aquolab. Il dispositivo prevede 3 programmi per l’erogazione dell'acqua e per l’erogazione dell’ozono, noi abbiamo scelto il programma 2. Il getto di miscela acqua-ozono era stato direzionato sulla superficie gengivale interessata, mantenendoci a circa 1 cm dalla stessa, ed emesso per 1 minuto. Subito dopo il trattamento le lesioni bianche, non rimovibili, erano scomparse (Fig. 2).

Discussione
Diversi presidi sono stati proposti per la cura della Candidosi orale. Oltre alla già accennata terapia fotodinamica e all’uso dei probiotici anche biomolecole ricavate dallo Streptococcus Mutans sono state sperimentate10 e terapie a base di prodotti naturali11, 12. Quasi tutti gli studi però sono essenzialmente dei lavori in vitro, mentre quello di Kathri et al. su 40 pazienti, dimostra una forte riduzione delle CFU dopo solo 5 sciacqui con acqua ozonata, che se comparata al miconazolo topico risulta essere doppia9. Inoltre l'utilizzo dell’ozono in odontoiatria è ben documentato in letteratura scientifica, in campo ortodontico, parodontale etc.13-15.

Dal nostro case report si evince che il getto della miscela acqua e ozono sia stato sufficiente a eliminare delle lesioni presenti da mesi e non asportabili, senza alcun effetto collaterale, senza dolore e a fronte di un minimo investimento per lo studio e per il paziente.

 

Bibliografia

  1. Arruda C., Artigo G, Freitas R. ,Filho A., Migliari D. Prevalence of Candida spp. In Healthy Oral Mucosa Surfaces with Higher Incidence of Chronic Hyperplastic Candidosis. J Contemp Dent Prat. 2016 Aug 1;17(8):618-22.
  2. Coronado-Castellote L, Jiménez-Soriano Y. Clinical and microbiological diagnosis of oral candidiasis. J Clin Exp Dent. 2013;5:e279-86.
  3. Garcia-Cuesta C., Sarrion-Pérez MG, Bagán JV. Current treatment of oral candidiasis: A literature review. J Clin Exp Dent. 2014 Dec 1;6(5):e576-82. doi: 10.4317/jced.51798. ECollection 2014.
  4. Kuriyama T, Williams DW, Bagg J, Coulter WA, Ready D, Lewis MA. In vitro susceptibility of oral Candida to seven antifungal agents. Oral Microbiol Immunol. 2005;20:349-53.
  5. Tomoko O, Yukako K, Chaminda J. S. , Nobuko S. Therapeutic Application of Synbiotics, a Fusion of Probiotics and Prebiotics, and Biogenics as a New Concept for Oral Candida Infections: A Mini Review. Front Microbiol. 2016 Jan 25;7:10.
  6. Carmello J. C., Alves S., G basso F., de Souza Costa C.A., Bagnato V.S., Mima GA, Pavarina AC.Treatment of Oral Candidiasis Using Photodithazine®-Mediatedb Photodynamic Therapy In Vivo. Plos one 2016 Jun 2;11(6):e0156947.
  7. Hosseini N, Yazdanpanah S, Saki M, Rezazadeh , Ghapanchi J, Zomorodian K. Susceptibility of Candida albicans and Candida dubliniensis to Photodynamic Therapy Using Four Dyes as the Photosensitizer. J Dent (Shiraz) .2016 Dec;17(4):354-360.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 11, 2019

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2019 - All rights reserved - Dental Tribune International