Trattamento non estrattivo di una II Classe con incisivo centrale inferiore mancante mediante un sistema ortodontico linguale CAD/CAM

Search Dental Tribune

Trattamento non estrattivo di una II Classe con incisivo centrale inferiore mancante mediante un sistema ortodontico linguale CAD/CAM

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Fig. 1 - Le diverse fasi della produzione del Sistema Incognito.
Khaled M. Abouseada

By Khaled M. Abouseada

mer. 7 maggio 2014

save

I pazienti ortodontici adulti richiedono con insistenza opzioni di trattamento estetiche che abbiano il minor impatto possibile sul loro lavoro e la loro vita. Gli allineatori trasparenti sono un’eccellente opzione di trattamento, adatta a molti piani di trattamento ortodontico globale. Avrete già capito che la selezione del caso è essenziale e che alcuni movimenti sono più difficili da eseguire bene con gli allineatori removibili.

Gli attacchi linguali Incognito (3M ESPE) rappresentano un’opzione di trattamento ideale per i pazienti adulti che possono essere trattati meglio con un sistema fisso e che desiderano un trattamento ortodontico fisso. Sono perfetti anche per chi non è propenso a gestire gli allineatori removibili. Gli attacchi linguali sono un interessante passo avanti nella cura ortodontica e molti pazienti ne sono soddisfatti. Vorrei presentare brevemente il sistema di attacchi linguali Incognito, illustrando poi un caso che ho trattato con gli attacchi linguali e spiegando perché ho scelto questo sistema.1

Il dispositivo Incognito è realizzato mediante l’innovativa tecnologia CAD/CAM. La prima fase del processo di realizzazione prevede la rilevazione di accurate impronte in polivinilsilossano, seguita dalla realizzazione di un modello in gesso e di una ceratura diagnostica (secondo le mie istruzioni dirette). Il modello finale mi viene quindi inviato in modo digitale per un riscontro e quindi io posso apportare una serie di cambiamenti fino a quando sono soddisfatto del risultato finale. Il modello finale viene quindi scansionato con uno scanner 3D e i bracket vengono progettati a computer. Il sistema di bracket e archi consiste in componenti interamente individualizzate. La base e il corpo dei bracket, la posizione del corpo del bracket sulla base, l’orientamento dello slot (ribbonwise), la direzione dell’inserimento dell’arco (verticale o orizzontale) e la geometria dell’arco vengono tutti adattati individualmente per ciascun dente, in base alla malocclusione e alle istruzioni dell’ortodontista. Per la realizzazione dei bracket linguali si utilizza la tecnica di prototipazione rapida. Questi vengono poi fusi in una lega aurea, montati su un tray flessibile per adesione indiretta e pronti per l’applicazione.

Leggi la notizia completa nella sezione CLINICAL/ORTHODONTICS del sito Dental Tribune.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement