DT News - Italy - Terapia parodontale non chirurgica: Indicazioni, limiti e protocolli clinici. Trattamento non chirurgico della perimplantite

Search Dental Tribune

Terapia parodontale non chirurgica: Indicazioni, limiti e protocolli clinici. Trattamento non chirurgico della perimplantite

Foto: dtstudyclub.it
Marisa Roncati

Marisa Roncati

mar. 29 luglio 2014

salvare

La strumentazione parodontale non chirurgica è necessaria come trattamento iniziale, e come terapia di mantenimento, di qualsiasi patologia infiammatoria, placca indotta, del cavo orale. È essenziale che il trattamento non chirurgico sia sempre specifico e personalizzato alle esigenze di ogni singolo paziente.

Il successo a lungo termine di qualsiasi trattamento odontoiatrico, eseguito in maniera congrua, dipende essenzialmente dal grado di collaborazione del paziente, sia nell'attenersi alla periodicità consigliata degli appuntamenti di richiamo, che nell'eseguire un’igiene domiciliare corretta. Tutto il team odontoiatrico, ma in primis l'odontoiatra e gli igienisti dentali, devono conoscere strumenti, tecniche, protocolli e strategie, per ottenere un'alleanza terapeutica con il paziente, grazie alla quale si può raggiungere la stabilità clinica dei casi trattati. Nel corso della presentazione si illustreranno una serie di casi, in cui si è ottenuto un risultato soddisfacente, sia dal punto di vista biologico che estetico.

L'obiettivo della strumentazione parodontale non chirurgica è quello di rimuovere tutto ciò che è dannoso alla salute orale del paziente, preservando sostanza biologica, in modo non traumatico per i tessuti, sia duri che molli. La fase diagnostica è sempre cruciale. Si spiegheranno le fasi iniziali del management del paziente con problemi parodontali, dalla prima visita alla rivalutazione, dopo la fase di preparazione iniziale. Si commenterà il Modus Operandi cioè, l'etica clinica, che deve guidare l'operatore, utilizzando video e numerosi disegni, altamente didattici. La fase di rilevamento del tartaro è essenziale, per una strumentazione sempre sito-specifica. Si forniranno, inoltre, indicazioni sui protocolli, utili all'organizzazione degli appuntamenti, nella pratica clinica, diversificando l’approccio a seconda dell’entità del coinvolgimento parodontale.

La terapia causale si compendia in due elementi essenziali: l'igiene domiciliare e la strumentazione professionale. Anche in questo caso, disegni e immagini cliniche valorizzano e daranno il giusto risalto a strumenti e tecniche, basilari per il mantenimento di una stabilità clinica. La strumentazione meccanica, sia manuale che ad ultrasuoni, verrà descritta in dettaglio, sottolineando strategie e tecniche, che permettono di potenziare l'efficienza dei risultati, sempre tutelando il comfort del paziente, descrivendo, step by step, la tecnica di strumentazione parodontale non chirurgica, con una iconografia ricca di disegni.

L’ apparecchio aria/polvere è uno strumento che non si sostituisce alle metodiche tradizionali, ma può offrire benefici aggiuntivi, se utilizzato con protocolli adeguati, suggeriti da un'attenta revisione della letteratura odontoiatrica, basata sull'evidenza. Saranno presentati numerosi casi clinici, con un follow-up di diversi anni, a supporto dell'uso aggiuntivo di tale metodica, illustrando la tecnica operativa in dettaglio.

Infine si affronterà un argomento particolarmente emergente: la perimplantite. Il trattamento non chirurgico di tale condizione è di sicuro successo in caso di mucosite. In caso di perdita irreversibile e progressiva di supporto osseo, la soluzione non chirurgica non è predicibile, tuttavia è consigliata come prima fase terapeutica. In alcuni casi, qui documentati, può sortire risultati definitivi molto soddisfacenti. In altri casi, ampiamente illustrati, può contribuire a prolungare, in modo significativo, la sopravvivenza di impianti compromessi. Il protocollo, particolarmente composito e differenziato, associato all'utilizzo di ultrasuoni e apparecchi-aria/polvere, viene descritto e illustrato con immagini cliniche abbinate a disegni.

La gestione del paziente parodontale culmina nella Terapia di Mantenimento Parodontale, che sarà descritta nel casi clinici presentati.

Segui gratuitamente il webinar sul sito del DTStudyClub.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement