Dental Tribune Italy

La ricerca indica i vantaggi dello screening del diabete negli studi dentistici

By Brendan Day
November 24, 2020

MELBOURNE, Australia: il 14 novembre si è svolta la Giornata Mondiale del Diabete e i professionisti del settore dentale valutano la relazione tra il diabete e la gestione della salute orale. Un progetto di ricerca condotto in Australia ha confermato che l’ambiente del cavo orale può svolgere un ruolo prezioso per la salute sistemica degli individui attraverso lo screening per i pazienti che hanno il diabete di tipo 2 o sono prediabetici.

Un gruppo di ricerca della facoltà di odontoiatria dell’Università di Melbourne ha condotto un progetto quadriennale, dal nome “iDENTify”, coinvolgendo 51 studi odontoiatrici e 801 pazienti per l’identificazione precoce del diabete di tipo 2 e del prediabete in ambito sanitario orale.

“Le persone affette da diabete hanno un rischio maggiore di sviluppare una serie di gravi problemi di salute e colpisce quasi tutti gli organi del corpo, causandi disabilità e problemi di salute potenzialmente letali” ha dichiarato a Dental Tribune Internationale (DTI) il dott. Rodrigo Marino, capo del progetto e professore associato presso la facoltà di odontoiatria. Ha spiegato che i pazienti odontoiatrici affetti da diabete scarsamente controllato “vanno incontro a problemi parodontali molto più gravi” e che questi possono portare a problemi seri come l’edentulia. Tuttavia, molti professionisti del settore dentale non effettuano screening di routine per i pazienti asintomatici che possono per varie ragioni essere maggiormente a rischio di avere o sviluppare il diabete di tipo 2.

“La diagnosi precoce dei pazienti con disglicemia nelle cure primarie si è concentrata principalmente sulle impostazioni mediche” ha aggiunto Marino. “Per quanto ne sappiamo, iDENTify rappresenta il primo studio prospettico che mira a valutare uno strumento di screening del diabete di tipo 2 utilizzato in un contesto sanitario privato”. Il team di ricerca dietro iDENTify sta attualmente lavorando a diversi documenti di ricerca basati sui risultati del progetto; i risultati preliminare indicavano che “il cavo orale è un ambiente appropriato per lo screening medico di questa patologia” e che gli odontoiatri sono “disposti ad effettuare gli screening per i casi di prediabete e diabete di tipo 2”. I piani futuri di Marino e del suo team includono la preparazione di un corso di formazione continua per i professionisti del dentale incentrato proprio sul diabete di tipo 2; durante il corso verrà fornito anche un kit di strumenti per lo screening, l’identificazione dei sintomi principali e la considerazione di altri fattori correlati a questa condizione patologica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International