Dental Tribune Italy

Gerhard Seeberger: “Assicureremo i migliori trattamenti e cure mediche ai nostri pazienti”

By Dental Tribune International
September 18, 2019

Il recente ADA FDI World Dental Congress 2019, tenutosi presso il Moscone Center di San Francisco dal 4 all'8 settembre, ha visto la conclusione del mandato di successo della dott.ssa Kathryn Kell da Presidente FDI. A lei succede il dottor Gerhard Seeberger, che manterrà il titolo fino al 2021. In questa intervista, Seeberger discute di ciò che spera di ottenere come presidente e di cosa significhi per lui una salute orale ottimale.

Dottor Seeberger, cosa si aspetta di apportare come nuovo presidente FDI?
Durante il mio mandato di presidente, voglio garantire la dignità: dignità per l'odontoiatria come professione medica al servizio delle persone, dignità per le persone e i pazienti e, infine, dignità per l’FDI e i suoi membri. Quest'ultima sarà attribuita ai dentisti solo se si impegneranno instancabilmente per il miglioramento della nostra società mondiale.

Quali sono le vostre priorità per i prossimi due anni?
Le mie priorità sono guidate dal piano strategico FDI 2018-2020 e dalle sue tre aree d’intervento strategico: membership, sostegno e trasferimento di conoscenze. La mia preferita è il sostegno, perché è fondamentale. Oggi viviamo in una società debole, quasi decadente, il cui potere decisionale si è spostato dalla politica all'economia. Considerando che le malattie del cavo orale sono ancora le malattie più diffuse nel mondo, abbiamo la responsabilità di esaminare diligentemente i conflitti d’interesse nella ricerca odontoiatrica e medica e nella politica legata alla salute orale. Guidare il mondo verso una salute orale ottimale - la visione FDI - può essere raggiunto solo con il sostegno dei nostri partner aziendali. Attraverso rapporti di lavoro trasparenti e affrontando in anticipo qualsiasi potenziale conflitto d’interessi, sarà possibile garantire ai nostri pazienti i migliori trattamenti e cure mediche.

Quando è entrato a far parte dell’FDI e cosa l’ha ispirata a diventare membro attivo?
Ho iniziato a lavorare con l’FDI nel 2004 come National Liaison Officer e Presidente dell'Associazione Italiana di Odontoiatria. Non ho mai cercato una posizione particolare. I miei colleghi si fidavano di ciò che dicevo e facevo e le esigenze delle loro comunità erano la mia più grande ispirazione. La fiducia è stata la ragione di ogni posizione che ho ricoperto in FDI dal 2007, prima come Presidente dell'Organizzazione Regionale Europea e poi come membro del Consiglio della Federazione, relatore e presidente eletto.

La vision FDI è “portando il mondo a una salute orale ottimale”. Cosa significa per lei “salute orale ottimale”?
La salute orale ottimale è strettamente collegata, ma non solo, alla definizione di salute orale data dall’FDI. Il termine “ottimale” lascia spazio all’interpretazione e la mia umile, anche se soggettiva, interpretazione è: la salute orale è ottimale quando fa parte di una persona sana. L’ottimale è intrinseco, perché non c'è nessun altro tipo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 10, 2019

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2019 - All rights reserved - Dental Tribune International