Se guardo al presente vedo un futuro sorridente

Search Dental Tribune

Se guardo al presente vedo un futuro sorridente

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

simbos/Shuttestock
Patrizia Gatto

Patrizia Gatto

mer. 21 dicembre 2022

Salva

Pensiamo un po’ ai numeri, in fondo è fine anno. Su 60 milioni di abitanti circa in Italia, purtroppo 5 milioni sono in uno stato di povertà. Gli altri 55 milioni, compresi tra gli 0 e i 100 anni, hanno probabilmente la possibilità di frequentare almeno saltuariamente uno studio dentistico e prendersi cura della propria salute orale.

Sembra che poco più del 35% della popolazione si rechi in uno studio dentistico una volta all’anno. Poco più di 19 milioni? Su 65.000 tra odontoiatri e igienisti il tutto corrisponderebbe circa ad un paziente al giorno. Dunque, per ora, il personale sanitario dello studio odontoiatrico potrebbe certamente occuparsi di più pazienti. E potremmo raddoppiare il numero di coloro che vanno dal dentista almeno una volta all’anno. E qualcuno, persino il servizio sanitario, forse riuscirebbe a occuparsi di quei 5 milioni di italiani in povertà.

Gli studi sono ormai meno di 35.000. Se si lavora su questa enorme potenzialità, quindi invertire il trend consolidato e attivare una grande campagna di prevenzione, con grandi ricadute positive sulla popolazione, ogni studio dentale potrebbe in media contare su oltre 1.000 pazienti all’anno. Lo si dice da anni e il tempo è ora. L’ora di cogliere davvero l’opportunità di curare tutti i cittadini e garantire alle professioni odontoiatriche un nuovo importante futuro. Quest’anno i giornalisti desiderano farci vedere solo una drammatica sequenza di cronaca nera, dove le molteplici notizie positive del presente sono sotterrate da presagi medioevali del futuro (che non c’ è ancora), hanno seminato la paura, unico sentimento che dobbiamo sempre temere. Invece è di ieri (N.d.R. sto scrivendo il 6 dicembre), la notizia che la nostra economia sta continuando ad andare meglio del previsto, è notizia di tutto l’anno che gli italiani hanno fatto e stanno facendo incredibili e vittoriosi sforzi per riprendersi del periodo pandemico.

Le scoperte scientifiche, tecnologiche e i progetti turistici regionali sono in questo momento straordinari, tanto da farci anticipare nel presente prospettive che vedevamo molto lontane. E gli italiani hanno i maggiori risparmi d’Europa e forse del mondo. Sono bravi e capaci, ma soffrono di parodontite e di nuovo di carie. E siamo qui per sorridere noi e farli ritornare a sorridere. Pensiamo a quanti momenti entusiastici abbiamo trascorso ai numerosi congressi. Che gioia rivedersi e ricominciare a progettare! Ancora lo scorso week end i 50 anni di parodontologia di Giano Ricci a Firenze ci hanno fatto sognare: i grandi che imparano uno dall’altro, perché il presente è un’evoluzione continua e “se smetti di imparare cominci a invecchiare”, concludeva Giano Ricci. Noi, redazioni Dental Tribune e Tueor Servizi, vogliamo ringraziarvi per averci aiutato, seguiti, con i mezzi che più preferite, digitali e su carta, che continueremo a mantenere. Vi ringraziamo dei vostri articoli, del vostro affetto, del vostro sostegno pubblicitario.

Buone feste e felice 2023.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement