Dental Tribune Italy

XI Congres International Medical Laser Academy

By Valerio Partipilo
October 21, 2019

“Laser et numerique voies d’excellence en Dentisterie”. Venerdì 4 e sabato 5 ottobre sono stati due bellissimi giorni di aggiornamento culturale, tutto nella cornice incantevole di Aix en Provence, che ho avuto modo di ammirare, splendida cittadina a 30 km da Marsiglia.

Solo chi c’è stato potrebbe capire perché Cézanne l’amasse tanto, la particolare luce che abbaglia e che inonda tutte le strade e le case. Inoltre ho potuto apprezzare l’impeccabile ospitalità degli amici francesi, ma soprattutto, di partecipare ad un Congresso interessantissimo, grazie alle conferenze e agli aggiornamenti scientifici sulle nuove tecnologie e sul corretto utilizzo del Laser in Odontoiatria.

Ho veramente apprezzato molto la relazione magistrale della Dr.ssa Amandine Para, sulle terapie delle Perimplantiti, come anche la esaustiva relazione del Prof. Dr. Jean Luc Girard sulla Chirurgia Laser assistita. Eccellente è stato anche l’intervento del Dr. Thierry Maleca, che ha mostrato la sua particolare tecnica sulla conservazione della cresta ossea, dopo una estrazione dentaria mediante l’utilizzo di due tipi di Laser, che consentono l’inserimento differito degli impianti endossi senza utilizzo di materiale osseo per la rigenerazione.

Pregevole, poi, è stata la relazione della Dr.ssa Fabienne Jordan, che ha parlato della sua grande esperienza e dei benefici dell’utilizzo dello scanner endorale: una metodologia laser che permette di acquisire una impronta della bocca, senza impiego del classico materiale, così facendo, aggiungo, si potrebbe contribuire al rispetto dell’ambiente, quindi quell’impatto della professione odontoiatrica sulla vita, aspetto che non è mai entrato nell’agenda politica dei sindacati ed associazioni di settore e che contribuirebbe all’obiettivo di impostare la propria professione verso un aspetto Green “eco salutare”, che non è quello del risparmio, ma del benessere del paziente e di quello collettivo. Infatti la presa d'impronta con lo scanner potrebbe sostituire l’uso di materiali non ecosostenibili. Nel 2018 i dentisti hanno speso più di 30 milioni di euro per acquistare materiali da impronta.

Pure di grande interesse sono state le relazione del Dott. Fabio Fontana sul Tao Patch e delle applicazioni di un dispositivo in grado di trasmettere fotoni coerenti con il corpo umano e che stimolano costantemente i punti nevralgici che sono in squilibrio, inoltre il Fisico Dott. Thimothée Toury che ha descritto degli effetti del laser sulla materia e sulle nuove e sulle future applicazioni del laser in Odontoiatria, nonché gli interventi del Dr. Thierry Beau e degli altri relatori, Dr. Patrice Margossian, Dr. Thierry Roubaud, Dr. Denis Rota Graziosi, Dr. Etienne Aubriot e Mr. Renaud Malherbe tutti di altissimo livello. Sicuramente il confronto e lo scambio delle esperienze professionali tra la Francia e l’Italia ‒ due Paesi vicini e molto simili per storia e cultura ‒ sono auspicabili, al fine di una maggiore e consapevole conoscenza, in una società in rapida trasformazione.

Grazie a tutti
A bientôt

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 11, 2019

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2019 - All rights reserved - Dental Tribune International