DT News - Italy - Una buona salute orale è associata a una migliore sopravvivenza nei pazienti affetti da tumore del distretto testa-collo

Search Dental Tribune

Una buona salute orale è associata a una migliore sopravvivenza nei pazienti affetti da tumore del distretto testa-collo

Mark_Kostich/Shutterstock

CHAPEL HILL, N. C., USA: Il carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (HNSCC) è una preoccupazione sanitaria globale, classificata come la sesta neoplasia maligna più comune nel mondo. È emerso come la scarsa salute orale sia un fattore di rischio indipendente per l’HNSCC. Diversi aspetti connessi a una cattiva salute orale, come la perdita dei denti, la malattia parodontale, la frequenza di spazzolamento dei denti e la mancanza di visite dentistiche, sono stati associati a un moderato aumento del rischio di HNSCC. Tuttavia, esistono dati limitati su come la salute orale abbia un impatto sulla sopravvivenza da carcinoma a cellule squamose della testa e del collo. Un recente studio ha cercato di colmare questa lacuna analizzando i dati dell’International Head and Neck Cancer Epidemiology Consortium, che rappresenta la più ampia analisi di questo tipo fino ad oggi.

Questa analisi completa ha incluso 10.042 pazienti HNSCC provenienti da diverse regioni geografiche e si è concentrata su demografia, fattori clinici, salute orale, trattamento e sopravvivenza. La maggior parte dei pazienti era di sesso maschile e i partecipanti avevano un’età media di 59,8 anni. La gran parte aveva un tumore in stadio avanzato ed era sottoposto a trattamenti chirurgici.

Per quanto riguarda la salute orale, la maggior parte di loro aveva più di 20 denti naturali, si lavava i denti meno di una volta al giorno, usava il collutorio ed era andata dal dentista da una a cinque volte negli ultimi dieci anni. Lo studio ha rivelato che i pazienti HNSCC con più di dieci denti naturali avevano una sopravvivenza migliore rispetto a quelli senza denti, e quelli con una storia di più di cinque visite dentistiche negli ultimi dieci anni avevano una sopravvivenza migliore rispetto a quelli senza visite dentistiche. Queste associazioni sono state particolarmente pronunciate nei pazienti con HNSCC ipofaringeo, laringeo e non specificato. Altri fattori correlati alla salute orale, come il sanguinamento gengivale, la frequenza dello spazzolamento e l’uso del collutorio, hanno mostrato differenze minori in merito alla sopravvivenza.
Questi risultati evidenziano l’importanza della dentizione naturale e della frequenza delle visite dentali come fattori prognostici indipendenti nell’HNSCC. Frequenti visite odontoiatriche sono associabili alla diagnosi precoce di HNSCC, indicando il potenziale per la diagnosi precoce della malattia e il miglioramento della sopravvivenza. Anche la regione geografica è risultata rilevante per la sopravvivenza, con i pazienti del Sud America e dell’Europa che sperimentano risultati migliori rispetto a quelli del Nord America.

Nonostante i suoi punti di forza, lo studio ha presentato dei limiti. Vi sono state differenze nella definizione e nella misurazione dei parametri di salute orale tra gli studi e la mancanza di informazioni sull’igiene orale post-trattamento e sul consumo di alcol per alcuni partecipanti. Tuttavia, questi risultati sottolineano l’importanza di mantenere la salute orale nei pazienti con HNSCC non solo per prevenire complicazioni legate al trattamento, ma anche per migliorare potenzialmente la sopravvivenza. Occorrono ulteriori studi prospettici per confermare e ampliare questi risultati e per esplorare i meccanismi sottostanti. Anche se i meccanismi esatti che collegano la salute orale al cancro rimangono poco chiari, le ipotesi includono traumi cronici, infiammazione orale e alterazioni del microbioma orale.
Nel 2020 ci sono stati 878.348 nuovi casi diagnosticati e 444.347 decessi associati a questo tumore. Esistono variazioni regionali che riflettono le differenze nella distribuzione dei fattori di rischio noti, tra cui il fumo, il consumo di alcol, l’infezione da papillomavirus umano e lo status socioeconomico.

Lo studio, intitolato “Poor oral health influences head and collo cancer survival: An International Head and Neck Cancer Epidemiology Consortium pooled analysis”, è stato pubblicato online il 19 settembre 2023 sul Journal of the National Cancer Institute, prima di essere incluso in un numero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement