Dental Tribune Italy

“Preparati al Covid-19 senza farti prendere dal panico” afferma la Indian Dental Association

By Jeremy Booth, DTI
April 06, 2020

MUMBAI, India. Le università della facoltà di Odontoiatria in India sono attualmente chiuse e le cliniche dentali in tutto il Paese sono state avvisate di sospendere tutti i trattamenti non essenziali. Entrambe queste misure saranno in vigore fino al 31 marzo. L’ultimo consiglio dato ai dentisti dalla Indian Dental Association (IDA) è stato quello di prestare attenzione e prendere decisioni ben informate sulla cura dei pazienti e sull’operatività durante le cure.

In un bollettino del 17 marzo dell’IDA intitolato “Be prepared…but don’t panic” l’associazione ha fortemente raccomandato che la comunità dentale del Paese sospenda volontariamente tutti i servizi di cura dentale che non sono essenziali o non urgenti. L’associazione ha affermato di aver pubblicato la guida considerata la preoccupazione per la salute e il benessere sia dei cittadini che dei dentisti. Il dott. Ravindar Singh, presidente dell’IDA, ha consigliato ai dentisti e ai loro team di “essere cauti durante questo grave focolaio e concentrarsi unicamente sulle cure dentistiche di emergenza” e il segretario generale onorario dell’associazione, il dott. Ashok Dhoble, ha aggiunto che i dentisti e i loro team devono rimanere vigili e identificare i pazienti affetti da malattia respitatoria acuta”. Come operatori sanitari, i dentisti sono invitati a prendere decisioni sui loro pazienti e sulle loro cure” ha aggiunto Dhoble.
L’IDA sta monitorando lo sviluppo della situazione della salute pubblica e ha affermato che continuerà a fornire aggiornamenti sul proprio sito web non appena saranno disponibili. Il 17 marzo, il consiglio dentale dell’India ha consigliato alle università dentali di interrompere tutte le attività universitarie, comprese le lezioni, i seminari e i campus fino al 31 marzo. Il consiglio ha anche pubblicato le line guida per la pratica clinica per i team odontoiatrici che includevano le seguenti raccomandazioni:
1. Ogni paziente deve essere lavato con alcool isopropilico per via orale
2. Deve essere utilizzato con ogni paziente un risciacquo pre-trattamento con iodio povidone
3. Dovrebbero essere indossate maschere N95 o almeno maschere a tre strati, nonchè occhiali protettivi, un copricapo e uno schermo facciale
4. Le cliniche dentali devono essere periodicamente sanificate.
L’IDA ha anche diffuso online guida preventive per i team dentali a cui è possibile accedere al seguente link: https://www.ida.org.in/pdf/IDA_Recommendations_for_Dental_Professionals_on_the_Coronavirus_Threat.pdf
Fino al 24 marzo sono stati registrati 519 casi confermati di Covid-19 in India e 9 morti erano stati attribuiti a malattia respiratoria, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

NOTA EDITORIALE: l’India e i suoi 1,3 miliardi di abitanti sono stati messi in un blocco di tre settimane mentre questo articolo andava in stampa. Il blocco è stato ordinato dal primo ministro Narendra Modi ed è entrato in vigore il 25 marzo. Le ripercussioni dell’ordine per li studi dentistico nel Paese non sono ancora note.
Il dott. Rajeev Chitguppi, direttore esecutivo di Dental Tribune South Asia Edition, ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 10, 2020

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2020 - All rights reserved - Dental Tribune International