Dental Tribune Italy

L’intelligenza artificiale strumento per prevedere la possibilità di sopravvivenza al cancro orale

By Dental Tribune International
November 19, 2019

Coventry, UK: L’impatto che l’intelligenza artificiale sta avendo sull’industria sanitaria sta diventando sempre più evidente giorno dopo giorno. In odontoiatria, alcuni dei progressi hanno contribuito a migliorare i risultati e ad aumentare la produttività.

Ora, in un recente studio pilota, i ricercatori del Regno Unito hanno sviluppato un algoritmo che aiuta a prevedere le possibilità di sopravvivenza di un paziente con cancro orale. Lo studio, che si concentra sui pazienti pakistani, può avere una grande influenza nell’aiutare un Paese con quasi 13.000 nuovi casi di cancro orale ogni anno.

Lo studio ha visto la collaborazione tra lo Shaukat Khanum Memorial Cancer Hospital, il Research Centre (SKMCH&RC) in Lahore in Pakistan e il Department of Computer Science dell’Università di Warwick (UW) in Inghilterra. Per raccogliere le informazioni sono state utilizzate le scansioni di 70 pazienti con cancro orale trattati con radioterapia e sottoposti a chirurgia della testa e del collo, mentre gli scienziati di SKMCH&RC hanno inviato campioni di tessuto di questi pazienti al team di UW. Con una macchina di imaging all’avanguardia, i ricercatori della UW sono stati in grado di produrre digitalmente immagini ad alta risoluzione dei campioni su scala microscopica. Hanno poi sviluppato un algoritmo in grado di predire i tassi di sopravvivenza misurando i linfociti infiltranti il tumore (TILs).

«Stiamo solo iniziando a svelare il notevole potenziale informativo presente nelle immagini patologiche. Questo studio pilota dimostra che con l’aiuto dei moderni algoritmi di analisi dell’immagine del cancro, possiamo calcolare con precisione la quantità di TILs nei tumori orali in modo oggettivo e quindi utilizzare questo punteggio per la stratificazione del rischio in termini di sopravvivenza liberi da malattia» ha detto il ricercatore capo Prof. Nasir Rajpoot del dipartimento di informatica della UW.

Secondo lo studio, il livello di TILs trovato in una scansione indica l’immunità del paziente al cancro e la risposta al trattamento, mentre la densità e la disposizione spaziale delle TILs sono correlate alle possibilità di sopravvivenza globale e di sopravvivenza liberi da malattia. Parlando dello studio, il dottor Asif Loya, Direttore Medico di SKMCH&RC, ha detto: «Non si sa molto sulle firme istologiche corrispondenti ai sottogruppi di pazienti con risultati diversi in questa parte del mondo. La valutazione del rischio istologico è fortemente predittiva dell’assenza di malattia locale e della sopravvivenza globale nel carcinoma squamocellule orale, per cui è necessario un sistema di punteggio convalidato da utilizzare come aiuto nel processo decisionale del trattamento di questi tumori nei nostri pazienti».

Lo studio intitolato “A novel digital score for abundance of tumour infiltrating lymphocytes predicts disease free survival in oral squamous cell carcinoma”, è stato pubblicato il 16 settembre 2019 su Scientific Reports.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 11, 2019

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2019 - All rights reserved - Dental Tribune International