Il simposio congiunto Osteology-SIdP

Search Dental Tribune

Il simposio congiunto Osteology-SIdP: l’auditorium della grande bellezza della rigenerazione

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Carola Murari

By Carola Murari

mar. 8 novembre 2022

save

Nella prestigiosa e suggestiva cornice dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, opera dell’architetto Renzo Piano, si è tenuto dal 3 al 5 novembre il Simposio Nazionale congiunto di Osteology Fondation insieme a SIdP (Società Italiana di Patodontologia e Implantologia).

Il titolo dell’evento un omaggio cinematografico al film di Paolo Sorrentino vincitore dell’Oscar nel 2014 e alla città che ha ospitato il simposio: la “grande bellezza” della rigenerazione_innovazione e personalizzazione dei piani di trattamento.

Filo conduttore delle giornate congressuali è stato il confronto continuo tra opzioni terapeutiche differenti al fine di rispondere al reale bisogno del paziente e trovare la soluzione personalizzata più efficace considerando da un lato “il fascino della grande bellezza delle tecniche rigenerative disponibili” e dall’altro la necessità di scelte rigorose e fedeli alle evidenze scientifiche e all’esperienza clinica. Il tutto con grande coinvolgimento dei partecipanti.

Il simposio congiunto è iniziato giovedì alle 14 con i workshop teorici- pratici per poi arrivare alla cerimonia inaugurale di venerdì mattina nella quale i chairmen scientifici, Raffaele Cavalcanti e Ronald E. Jung, hanno presentato la fondazione Osteology e le principali attività: i finanziamenti alla ricerca, i programmi di formazione e la community globale grazie alla quale i professionisti rimangono in contatto tra loro condividendo esperienze, dubbi e soluzioni cliniche.

La parola è poi passata all’ospite d’onore per la lectio magistralis: Vito Pertosa, imprenditore, fondatore e azionista di Angel, holding finanziaria e gruppo di aziende che progettano e sviluppano soluzioni ad altissima tecnologia in molti settori con sedi in 19 Paesi al mondo e servizi distribuiti in 65 nazioni nel mondo. Perché proprio lui, da un settore così distante apparentemente dall’odontoiatria, ci si chiedeva nei primi istanti. Dopo i primi video emozionali la risposta a questa perplessità iniziale: la “grande bellezza” è universale, richiede passione, impegno, costanza, innovazione, coraggio e soprattutto fiducia nel futuro. Proprio come lui, partito dall’azienda di famiglia a Mola di Bari e ora arrivato non solo in tutto il mondo ma anche nello spazio, ricomprendo il ruolo di Consigliere di Amministrazione dell’Agenza Spaziale Italiana. Prima di lasciare la parola nuovamente ai chairmen scientifici l’ultima fotografia: la sonda NASA con il Perseverance Rover sbarcata su Marte e immortalata da un selfie dello stesso robot, la cui struttura contiene anche la tecnologia tutta made in Italy del visionario Vito Pertosa.

Un applauso orgoglioso ha chiuso la lectio magistralis e a seguire il dott. Nicola Sforza, attuale presidente della SIdP, ha illustrato il ricco programma del congresso e l’organizzazione in sessioni con l’alternanza tra “battle of concepts”, in cui sono state approfondite tutte le opzioni terapeutiche su come trattare il dente gravemente compromesso in zona estetica nel paziente parodontale, le opzioni di trattamento dopo la rimozione dell’impianto fallito e la gestione dei tessuti molli peri-implantari, alle sessioni video su come personalizzare il trattamento nella chirurgia ossea avanzata, sulle opzioni di trattamento delle peri-implantiti e quali nella chirurgia plastica parodontale.

Parallelamente un programma scientifico dedicato agli igienisti dentali sulle strategie per il cambiamento delle cattive abitudini, sul ruolo dell’igienista nella terapia rigenerativa parodontale.

Numeri elevati di partecipanti (1400 di cui 1250 professionisti), non solo italiani, ma soprattutto entusiasmo nell’atmosfera che si è respirata in questi giorni.

Venerdì sera, poi, l’Osteology night, la festa organizzata al Palazzo delle Esposizioni tra neoclassicismo esterno e locali moderni e industrial all’interno con musica dal vivo.

La giornata del sabato si è conclusa con un arrivederci a Barcellona dal 27 al 29 aprile 2023 con l’International Symposium.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement