Scanner intraorali migliorano il flusso di lavoro digitale

Search Dental Tribune

Applicazione di due corone adiacenti con un risultato altamente estetico utilizzando un flusso di lavoro digitale

Fig. 1: Vista preoperatoria. (Tutte le immagini: dott. Joseph Sabbagh)

mar. 21 novembre 2023

salvare

Lo scanner intraorale 3D è sempre più utilizzato nella pratica odontoiatrica quotidiana. Semplifica il lavoro del clinico poiché consente di rilevare in modo rapido una immagine digitale estremamente precisa e dettagliata delle arcate dentarie, elemento fondamentale per le riabilitazioni protesiche o implantari. Oltre a offrire al paziente un maggiore comfort rispetto alla metodica tradizionale, migliora il flusso di comunicazione con il laboratorio, velocizzando i tempi di lavorazione e riducendo il rischio di errori o incomprensioni.

Caso clinico

Una paziente di 51 anni si è presentata nel nostro studio con due premolari superiori di sinistra con due ricostruzioni oltre i limiti

Poiché la paziente desidera migliorare l'aspetto estetico, verranno posizionate due corone in zirconia sui denti n. 24 e n. 25 (Fig. 1).

Dopo un ritrattamento canalare (Fig. 2) dei due premolari e un dente ricostruito con perno-moncone fuso (Fig. 3), sono stati posizionati due provvisori.

Utilizzando lo scanner intraorale DEXIS IS 3800 è stata realizzata un’impronta digitale di entrambe le arcate e la scansione del morso (Figg. 4a–c), per poi inviarle al laboratorio odontotecnico tramite DEXIS IS Connect per la progettazione e il fresaggio di due nuove corone in zirconia (Fig. 5).

Dopo la prova, il restauro finale è stato cementato in bocca utilizzando vetroionomero, Fuji One (GC). Le immagini finali mostrano un follow up postoperatorio della situazione clinica a due e dieci mesi e una gengiva perfetta (Figg. 6 e 7).

Nota editoriale:

Per maggiori informazioni visitate il sito DEXIS.com o richiedete una demo qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement