Dental Tribune Italy

Al Chirone, come riuscire a mantenersi in salute con la lifestyle medicine

By m.boc
October 01, 2015

Svoltosi alla Sapienza di Roma il 18 e 19 settembre, il Chirone ha avuto idealmente, quale relatore “onorario” il grande Ippocrate, il quale, oltre al giuramento, ha concepito per primo quella che oggi viene chiamata “Lifestyle Medicine”. La medicina del mantenersi in buona salute è finita sotto i riflettori della manifestazione, giunta quest’anno all’8 edizione.

Perché sta bene non è solamente “uscir di pena, è diletto” come diceva Leopardi, bensì riuscire a vivere al meglio, risultato che si raggiunge solo se si osservano certi dettami richiamati da tutti i relatori. La dieta e l’esercizio fisico, temi ridondanti all’8° Chirone erano del resto la base dei consigli di Ippocrate, quando diceva "Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo" o ancora "Camminare è la migliore medicina dell'uomo".

In contrapposizione stanno guai così diffusi oggi di una dieta squilibrata, l’eccessivo introito calorico, l’inattività fisica, il fumo, l’alcool e, sullo sfondo, denominatore comune di tantissimi mali, grande imputato, lo stress, sviscerati dai relatori nelle loro nefaste conseguenze (lipidi ematici, ipertensione arteriosa, iperglicemia, obesità, ecc).

Gestita con la consueta verve da Gianna Nardi, organizzatrice, presentatrice e relatrice la kermesse si è aperta con la relazione dell’etologo E. Alleva “partito” dalle origini darwiniane dei comportamenti comparati uomo/scimmia. Ugo Covani, presidente del Chirone e prestigioso relatore ha sottolineato le regole di una vita sana, ma «fate come vi dico e non come io faccio» .alludendo con autoironia alla sua figura decisamente tondeggiante, indice di qualche disattenzione.

Soffermandosi sui collegamenti tra la malattia parodontale e altre gravi affezioni sistemiche come diabete e malattie cardiache, ma anche arterio ed aterosclerosi, infiammazione sinusale, artrite ecc «il Porphyromonas gingivalis – ammonisce Covani, alludendo all’ostile batterio – lo si trova dappertutto, non solo nel cavo orale».

Anche Livio Luzi (Ordinario di Endocrinologia a Milano)e Roberto Grassi (parodontologo dell’Università di Bari) hanno approfondito la correlazione tra (scarsa) salute orale e malattie sistemiche, anche se Fabio Tosolin, apprezzato conferenziere, ha sottolineato la difficoltà di incidere sulle abitudini malsane di un individuo non essendo la tecnica per insegnare a cambiar vita molto evidence based. «Se 19 ore bastano per mostrare come si guida un elicottero – osserva argutamente – altrettanto non avviene con l’insegnamento di diverso stile di vita da adottare». Dagli articolati interventi del Chirone, conclusosi con il frizzante e applauditissimo intervento di Gigi Proietti (che ha distinto le risate vere da quelle fasulle della clack) è emerso che la Medicina dello Stile di vita sta assumendo una propria dignità autonoma. Lo conferma anche Luigi Masselli nel suo intervento e nel libro di cui è autore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2020 - All rights reserved - Dental Tribune International