Dental Tribune Italy

Intervista: il Dottor Adham Elsayed parla di CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal

By Kuraray Noritake Dental
February 16, 2021

In questa intervista, il Dottor Adham Elsayed, specialista certificato in protesi e impianti e responsabile clinico e scientifico presso Kuraray Noritake Dental, descrive in dettaglio i benefici del nuovo composito dell’azienda, CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal, e ne illustra l’applicazione nella pratica quotidiana.

Sebbene i dentisti siano sempre più specializzati, si assiste a una crescente domanda di prodotti che possano essere utilizzati per tutte le indicazioni. In che modo CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal soddisfa questa esigenza?
Per prima cosa, è necessario spiegare il significato del termine “universale” in questo contesto. Prima c’erano due tipi di compositi che si differenziavano per l’area di applicazione: compositi anteriori, utilizzati in restauri di classe III, IV e V, in cui il risultato estetico ha la priorità, e compositi posteriori, in cui le proprietà meccaniche, come la forza e il tasso di usura, sono più importanti. I compositi universali, quindi, sono prodotti che possono essere utilizzati in tutti i tipi di restauro, sia nella regione anteriore che in quella posteriore.

Un altro modo in cui l’aggettivo “universale” più essere inteso riguarda il colore. In questo caso, il termine viene utilizzato per descrivere un sistema di composito restaurativo disponibile in minor numero di colori, che possa adattarsi alla struttura del dente indipendentemente dal suo colore. Un vantaggio considerevole di questo tipo di composito è il fatto che garantisce un flusso di lavoro semplificato.

CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal è essenzialmente universale in entrambe le accezioni: è un sistema che può essere utilizzato sia per i restauri posteriori che anteriori, ed è disponibile in soli tre colori, una per la regione posteriore e due per quella anteriore.

I prodotti universali, che si tratti di cementi per fissaggio, adesivi o compositi, sono interessanti per i dentisti nella misura in cui semplificano la procedura di trattamento, senza compromettere qualità e durata nel tempo.

In che modo CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal si basa sul successo della gamma CLEARFIL MAJESTY?
La famiglia di prodotti CLEARFIL MAJESTY è ora ben consolidata. Include prodotti come CLEARFIL MAJESTY Posterior, uno dei compositi posteriori più amati, grazie alle sue avanzate proprietà meccaniche e alla minima contrazione da polimerizzazione. CLEARFIL MAJESTY ES-2 è un ampio sistema altamente vantaggioso, grazie alle sue eccellenti proprietà ottiche e alla sua capacità di produrre un’estetica di alto livello nella regione anteriore, utilizzando la tecnica multistrato di Kuraray Noritake Dental. La linea CLEARFIL MAJESTY ES Flow, con tre fluidità diverse, è anch’essa un membro vincente della famiglia.

Kuraray Noritake Dental prosegue la storia di successo di CLEARFIL MAJESTY con quest’ultimo innovativo prodotto, in grado di modificare la definizione di composito universale. CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal include molte delle proprietà dei più conosciuti ES-2 ed ES Flow, oltre alla tecnologia di diffusione della luce (LDT) di Kuraray Noritake Dental.

A proposito di LDT: in che modo il composito trae beneficio da questa tecnologia?
La LDT permette al materiale di diffondere e riflettere i raggi luminosi da diverse angolazioni, le quali, a loro volta, permettono al restauro in composito di emanare la luce alla struttura dentale circostante in maniera simile. Pertanto, questa tecnologia elimina i problemi estetici, come la visibilità del restauro e dei bordi di preparazione. Grazie all’innovativa LDT, agli ottimi riempitivi e all’opacità, CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal si fonde completamente con la struttura dentale circostante e si integra con il dente naturale, eliminando la necessità della scelta del colore.

Come detto, CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal è disponibile in un colore per i restauri posteriori e due per i restauri anteriori. Può una così ridotta gamma di colori garantire restauri altamente estetici?
CLEARFIL MAJESTY ES-2 Universal non è il primo composito sul mercato con una gamma colori ridotta. Tuttavia, possiamo dire con certezza che è il primo a mettere in primo piano l’estetica e non solo il ridotto numero di colori.

Sappiamo dalla nostra esperienza che utilizzare sistemi di compositi a tonalità singola nella regione anteriore porta, il più delle volte, a risultati estetici insoddisfacenti, anche con l’utilizzo di un composito opaco per ridurre l’interferenza nella corrispondenza della tonalità. Questo è dovuto al fatto che cercare di fornire un unico colore per tutti i restauri, anteriori e posteriori, e per tutte le tonalità di dente, compromette molto l’estetica. In altre parole, utilizzare un materiale altamente translucente nel tentativo di abbinarlo a tutti i restauri e a tutte le tonalità, comporterà un’interferenza di altri elementi nella bocca, come lingua, gengive eccetera.

Kuraray Noritake ha ben compreso questo concetto e ha risolto il problema introducendo tre colori con translucenze progettate per soddisfare indicazioni specifiche. È importante sottolineare la semplicità del flusso di lavoro, dato che è necessaria una sola siringa per restauro. Questo rende CLEARFIL Majesty ES-2 Universal una vera rivoluzione, poiché offre l’unione perfetta tra semplicità ed estetica.

Quali altri benefici offre questo nuovo composito?
Altri benefici includono le proprietà meccaniche superiori, per cui la famiglia di prodotti CLEARFIL MAJESTY è già ben conosciuta, oltre alle ottime proprietà di resistenza all’usura, basso carico di contrazione e forza elevata. Può essere lucidato facilmente e mantiene la propria lucentezza. Inoltre, la maneggevolezza del materiale è un enorme vantaggio: permette un lungo tempo di lavorazione di circa 270 secondi a luce ambientale. Non è appiccicoso e può essere modellato facilmente.

Quali professionisti del settore odontoiatrico possono trarre maggiori vantaggi da questo prodotto?
L’unione perfetta tra semplicità ed estetica garantisce al clinico diversi vantaggi. Offre una rapida procedura estremamente diretta, senza compromettere i risultati estetici. Non necessita di una selezione esatta del colore, ma allo stesso tempo esclude errori visibili di tonalità non corrispondenti, con una minore quantità di materiale da tenere a magazzino. Per questi motivi, secondo la mia opinione, questo dovrebbe essere il prodotto da scegliere nella maggior parte dei casi nella pratica quotidiana.

Nei materiali dentali, si assiste a continui progressi e sviluppi. I professionisti del settore dovrebbero integrare tali innovazioni, rendendo la loro pratica quotidiana più efficiente con flussi di lavoro semplificati, procedure che fanno risparmiare tempo, meno selezioni di materiali, e, quindi, meno rischio operativo, oltre che un bisogno minore di formare il personale dello studio sull’uso di una gran quantità di materiali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International