Il cordoglio della Cao (Giuseppe Renzo) per la scomparsa del gen. Cosimo Piccinno «sempre in prima linea per la tutela della salute dei cittadini e nella repressione dell’abusivismo»

Search Dental Tribune

Il cordoglio della Cao (Giuseppe Renzo) per la scomparsa del gen. Cosimo Piccinno «sempre in prima linea per la tutela della salute dei cittadini e nella repressione dell’abusivismo»

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
© Ministero della Salute
Ufficio Stampa e Informazione FNOMCeO

By Ufficio Stampa e Informazione FNOMCeO

lun. 15 giugno 2015

save

Quale Presidente della Commissione Nazionale per gli Iscritti all’Albo degli Odontoiatri della FNOMCeO, il presidente della Cao esprimo il «cordoglio e profondo rammarico per la scomparsa del Generale Cosimo Piccinno. In questi anni noi Odontoiatri – dice il comunicato ‒ abbiamo avuto modo di apprezzare la competenza e la professionalità del Generale sempre in prima linea per la tutela della salute dei cittadini anche nel campo della repressione dell’esercizio abusivo della professione».

«Ricordiamo una figura dal tratto signorile che ha dedicato la sua vita al bene comune attraverso un impegno istituzionale di altissimo livello – sottolinea ‒ una figura di militare e di professionista a tutto tondo che ha saputo interpretare in ogni momento della sua vita professionale e carriera militare i più alti valori di civiltà e di responsabilità morale che costituiscono il vero presupposto di ogni carica istituzionale. La Cao Nazionale – continua il comunicato ‒ è motivata a continuare nel proprio impegno di istituzione di garanzia dei cittadini in costante collaborazione con i NAS tenendo presente l’esempio del Generale Piccinno che più volte ha avuto occasione di rapportarsi con i rappresentanti della professione odontoiatrica. Con tale consapevolezza – conclude Renzo ‒ il Generale Piccinno continuerà ad essere per noi un modello di rigore morale e di concreto impegno sociale».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement