Dental Tribune Italy

Diagnosi: Intelligenza artificiale e tecnologia in ortodonzia

By Patrizia Biancucci
November 04, 2020

Prof. Giampietro Farronato, Direttore della Scuola di Specializzazione di Ortognatodonzia a Milano al XI Convegno nazionale di Ortodonzia, Legge e Medicina Legale per parlare di allineatori: porta un argomento che rappresenta il presente, ma ancora di più è proiettato nel futuro.

Parliamo della cefalometria in 3D che è l’argomento della sua relazione. In che cosa consiste?
Devo dire grazie innanzitutto al Presidente Gianvito Chiarello che sempre organizza delle manifestazioni di altissimo livello, di alto contenuto e con situazioni anche di amicizia conviviale estremamente importante, a fi anco a lui come sempre Pietro di Michele, carissimo amico, a cui do un abbraccio veramente affettuoso.

Il professor Buccelli anche?
Certo, insieme alla Siof. Il tema caro alla nostra scuola è la diagnosi, elemento indispensabile per arrivare e approdare ad una terapia. Che cosa c’è di nuovo oggi? L’avvento della tac ha permesso di utilizzare un mezzo diagnostico che ci consente di rilevare tridimensionalmente l’intera complessità del cranio e su questo effettuare corretti tracciati cefalometrici; poiché il dosaggio deve essere raffrontato al paziente, siamo passati a un FOV ridotto al piano di Francoforte e nella volontà di ridurre ulteriormente la quantità di raggi assorbita dal paziente, siamo arrivati a limitarci al bimascellare e questo ci consente di fare ulteriori passi avanti nell’arrivare ad una corretta diagnosi orientata sul paziente e orientata sulla diagnosi che noi vogliamo ottenere.

Ma gli ortodontisti diciamo “comuni”, potranno beneficiare di questi vostri studi?
Gli studi sono estremante complessi per approdare a soluzioni non semplicistiche, ma semplici; avvicinabili da tutti in maniera estremante basilare e attuabile in tutto il lavoro quotidiano.

Per saperne di più?
Sono disponibili i nostri libri di riferimento che spaziano dalla cefalomentria 3D e passano l’ultimo volume sul FOV ridotto e ancora successivamente il tema di elastodonzia: sono i temi cari alla scuola che hanno portato all’editare dei volumi specifici.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International