Dental Tribune Italy

Dentsply Sirona al Congresso DS World Italy 2019 di Riccione, raddoppia i numeri

By Patrizia Gatto
April 24, 2019

800 partecipanti tra clinici, tecnici ed igienisti hanno animato il Palazzo dei Congressi di Riccione nei due giorni dell’evento, oltre 60 relatori internazionali.

In tre interviste rilasciate da altrettanti relatori alla Dental Tribune durante il Congresso, che si è tenuto lo scorso 11 e 12 aprile 2019, alla domanda “cosa ne pensa di questo evento?”, le risposte sono state «congresso bene organizzato, offerta notevole, ottime relazioni».

Strutturato in tre sessioni parallele per odontoiatri, odontotecnici ed igienisti dentali, è stato preceduto giovedì mattina da quattro corsi pre-congressuali sulle soluzioni implantari Dentsply Sirona: “Il concetto conometrico secondo Acuris” , la più recente innovazione in implantoprotesi , raccontata dal suo ideatore, il Dott. Marco Degidi, con la collaborazione dell’Odt. Gianluca Sighinolfi, e i focus sulle sistematiche Ankylos, Astra Tech Implant System e Xive a cura del Dott. Tammaro Eccellente, del Dott. Pierfrancesco Mondina e del Dott. Angelo Sisti.

I congressisti sono venuti per partecipare con rigore , scegliendo le sessioni di proprio interesse, perché a questo evento non erano diverse solo le categorie di partecipanti, ma anche le specialità odontoiatriche, offrendo la Dentsply Sirona una gamma di prodotti, soluzioni e protocolli a 360 gradi per i professionisti del dentale e per ogni tipo di studio odontoiatrico.

L’inaugurazione ufficiale, svoltasi nella modernissima sala plenaria in cui spiccava lo spettacolare schermo, è avvenuta il giovedì pomeriggio a cura di Pierluigi Violati, Country Leader Dentsply Sirona Italia, da gennaio anche responsabile Sud Europa.

Con il suo stile sintetico ha presentato la campagna “Inspired by your needs”, ovvero ispirati dalle esigenze del cliente, con cui il contatto in Italia è tenuto da oltre 100 commerciali e 30 “specialist”. Lo slogan è stato anche illustrato da un video emozionale, da sempre elemento distintivo dell’azienda per sorprendere e coinvolgere il partecipante.

Riferendosi alla sala espositiva principale, divisa in vari stand dedicati ai prodotti della azienda, con allestito anche uno studio digitale, Violati ha evidenziato che si stavano presentando, come già avvenuto a IDS a Colonia a marzo,  20 nuovi prodotti rivoluzionari:  è visibile da oltre 100 anni l’innovazione di quest’azienda, quotata negli USA per 11 miliardi di dollari, la maggiore dei produttori del settore dentale.

Quasi a sottolineare il perché di un congresso tanto articolato, Violati  ha ricordato che la “Clinical education” è ora un marchio ed è diventata la più importante accademia nel mondo del dentale. Solo in Italia l’Academy ha raccolto lo scorso anno 10.000 partecipanti ai suoi corsi di formazione perché «non basta fare prodotti, bisogna anche insegnare ad usarli al meglio». Elemento non ultimo di richiamo sono anche  un network di opinion leader bravi che collaborano da anni «e che sono anche simpatici, perché per noi sono importanti anche gli aspetti umani».

A favorire i partecipanti uno staff di oltre 100 membri Dentsply Sirona, che in forma autonoma hanno provveduto all’organizzazione di ogni aspetto congressuale, tra cui la serata sociale presso il Peter Pan Club, con un programma di intrattenimento e  spettacolo di danza acrobatica dei Kataklò, dove, concludendo con le danze,  molti partecipanti si sono intrattenuti  fino a tarda ora, mentre altri hanno preferito iniziare presto la giornata di venerdì 12 aprile con grande energia ed entusiasmo, partecipando  alla DS RUN, corsa/camminata non competitiva di 4 km sul lungomare di Riccione.

Rinviando ad altri comunicati e interviste i dettagli delle relazioni, aggiungiamo per il lettore alcuni commenti.

Una straordinaria lezione di Livio Yoshinaga, special guest dell’evento, ha dato il via alle relazioni della sessione plenaria per gli odontoiatri, sui temi: “I nuovi percorsi della restaurativa: la via dell’evoluzione”. Architetto del sorriso,  Ingegnere del Cad Cam, avanguardia dello Smile Design, il  relatore ha affascinato la platea trascinandoli dalla clinica digitale alla comunicazione con il paziente attraverso il linguaggio dell’immagine, con tecniche volte a far accettare i trattamenti ai pazienti secondo il linguaggio del “beauty”. Introducendo quanto riferito dopo da tutti gli esperti relatori delle due giornate, il brillante Yoshinaga conclude con un consiglio: se il digitale, che è il presente,  migliorerà il futuro rendendo le prestazioni più facili, precise e veloci, se non si è esperti occorre essere prudenti. Argomento, come dicevamo,  ripreso da tutti i relatori, i quali hanno trattato di nuovissime tecniche digitali e di trattamenti in unica seduta di restauro e implanto-protesi, che producono vantaggi in precisione e riduzione del tempo, oggi il maggior costo per lo studio e per il paziente. Ma tutto dipende dall’operatore, dalla sua preparazione tradizionale, da cui non si può prescindere e dalla sua individuale competenza e preparazione.

Molte sessioni in plenaria sono state moderate dal Prof. Massimo Gagliani e dal Prof. Dino Re, che con simpatia e originalità, hanno preferito sintetizzare con una slide e uno slogan, le caratteristiche del presentato. anziché  leggere il   CV e l’ abstract  del relatore.

I partecipanti odontotecnici e odontoiatri non hanno mancato di mescolarsi nelle varie sessioni, a dimostrazione che le tecniche odontoiatriche interessano certamente agli odontotecnici  e che gli odontoiatri stessi  ritengono di grande rilievo l’evoluzione del laboratorio digitale.

Infine, da menzionare la sessione di Prevenzione moderata dalla Dott.ssa Antonella Abbinante dal titolo: “Smart Scaling Procedure, nuove tecnologie al servizio del paziente”. Non meno importante  perché,  se le sessioni di restauro e implanto-protesi, sono state le più partecipate, è noto che la prevenzione sarà di grande rilievo nel futuro e con i nuovi pazienti, grazie anche alle ultime ricerche e scoperte sulla malattia parodontale, la medicina orale e le malattie sistemiche. A Francesca Mancini, un caloroso grazie della moderatrice, per aver creduto nella creazione del gruppo di lavoro.

Un meritato grazie riteniamo sia dovuto a tutto lo staff Dentsply Sirona, in particolare dai partecipanti utilizzatori o neo-utilizzatori Dentsply Sirona, che con soddisfazione hanno lasciato per questo aggiornamento la loro professione un giovedì e un venerdì di aprile, non sacrificando tuttavia il week-end alla propria privacy.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2020 - All rights reserved - Dental Tribune International