Dentista è donna. Numeri e prospettive della professione a Chia al Congresso Internazionale AIO

Search Dental Tribune

Dentista è donna. Numeri e prospettive della professione a Chia al Congresso Internazionale AIO

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
anatoliy_gleb/Shutterstock
Ufficio Stampa AIO

By Ufficio Stampa AIO

mar. 7 giugno 2022

save

L’odontoiatria è sempre più una professione al femminile, come la medicina. In Europa, nel corso di laurea le studentesse sono il 70% degli iscritti ed è donna una docenza su due. In Italia è medico odontoiatra la professoressa Antonella Polimeni, prima Rettrice accademica nei 717 anni di vita dell’Università la Sapienza a Roma. Altri numeri, italiani ed internazionali, ne avremo a Chia, all’11° Congresso Internazionale di Associazione Italiana Odontoiatri-AIO.

La Sardegna ospita per la quarta volta consecutiva i protagonisti esponenti dell’odontoiatria mondiale. E le protagoniste. Come Ihsane Ben Yahya presidente della Dental World Federation-FDI, Hande Sar Sancakli responsabile della formazione continua di FDI in Europa, Claudia Cotca decana dell’odontoiatria USA, Simona Dianiskova presidente degli Odontoiatri europei di ERO, e la presidente di AIO Cagliari Oristano, Rossella Galisai.

«All’inaugurazione del Congresso giovedì 9 giugno ore 18.30 al Centro Congressi di Chia interverranno inoltre, fra gli altri, il Presidente Nazionale AIO Fausto Fiorile, il Presidente della Commissione Albo Nazionale della Federazione degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri Raffaele Iandolo, e l’assessore alla Salute della Regione Sardegna Mario Nieddu. Ci aspettiamo di aggiornare cifre e scenari», spiega Enrico Lai, AIO Sardegna, organizzatore dell’evento. Che osserva: «Anche in Italia le donne stanno impattando la professione come mai prima. Tuttavia stride come nel 100% dei congressi in giro per il mondo i relatori siano soprattutto uomini. Nelle sessioni del Congresso AIO, dedicato al “Gender shift in Dentistry” abbiamo fatto sì che relatori e relatrici siano in numero uguale con lo stesso tempo a disposizione».

Da giovedì 9 alle 9.00 si entra nel vivo delle sessioni di disciplina, con maestri italiani del calibro –solo per fare alcuni nomi– di Vincenzo Musella Segretario Culturale Nazionale AIO e creatore di AIO Academy, dei professori Marco Ferrari (Siena), Elisabetta Cotti (Cagliari), di Mario Semenza, Karin Pontoriero (SIE), Ignazio Loi, e stranieri come Dirk Duddeck, Mariam Margvelashvili, Kim Syncuk. Sessione dopo sessione, i discenti potranno costruire percorsi d’apprendimento in endodonzia, ortodonzia, implantologia e conservativa-estetica. In parallelo, si snoda il Congresso Nazionale della Digital Dentistry Society. «Oggi nei nostri studi la vera rivoluzione è caratterizzata dall’impatto di informatizzazione ed imaging», dice il Presidente AIO Fausto Fiorile. «A Chia vedremo corsi per igienisti, odontotecnici, assistenti di studio. Si tratta di una delle due grandi occasioni di formazione, finalmente frontale, che AIO propone quest’anno. La seconda è il 30° Congresso Nazionale AIO, programmato in parallelo con il 2° Congresso AIO Academy: due eventi, a Roma dal 27 ottobre, che metteranno in primo piano problemi ed aspettative dei giovani colleghi».

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement