Dental Tribune Italy

Conferenza stampa IDS – data confermata per settembre

COLOGNE, Germania: In preparazione dell’International Dental Show (IDS) in programma a settembre, gli organizzatori hanno tenuto una conferenza stampa per informare i media internazionali dell’imminente evento che prevederà un mix unico di formati analogici e digitali rendendolo un evento molto speciale e in grado di soddisfare le esigenze di questo anomalo periodo pandemico.

Giovedì 20 maggio, a mezzogiorno, la moderatrice Nadja Cleven ha accolto i giornalisti che si erano sintonizzati in diretta YouTube. L’evento si è svolto all’insegna del motto “Out of crisis management and into future orientation”, che sarà anche il motto della 39a edizione dell’IDS, programmata dal 22 al 25 settembre a Colonia. Attualmente circa 850 espositori si sono iscritti all’evento.

Cleven ha poi passato la parola a Mark Stephen Pace, presidente del consiglio di amministrazione dell’Associazione Industrie Dentali Tedesche, il quale ha detto che tutti attendono con impazienza l’evento autunnale. C’è stato un grande ottimismo, soprattutto perché «gli sviluppi stanno andando abbastanza bene», «le misure contenitive stanno avendo un effetto e i contagi stanno diminuendo» e «i successi delle vaccinazioni stanno aumentando in tutto il mondo».

Poiché l’IDS 2021 riguarda il futuro dell’industria odontoiatrica durante la pandemia, gli organizzatori della conferenza stampa hanno invitato Corinna Mühlhausen a prendere la parola. Ricercatrice di tendenze e futurologa presso lo Zukunftsinstitut di Francoforte, ha chiesto a tutti i presenti di «guardare avanti con coraggio». Ha utilizzato l’indice dei valori attuali per spiegare che il tema della salute è ancora al primo posto e sta emergendo come un megatrend tra la popolazione in generale. I consumatori sono più che mai disposti a prendersi cura di sé, consumare prodotti farmaceutici personalizzati, investire in prodotti smart e fare scelte consapevoli per evitare ingredienti nocivi e plastiche.

Il tema della sicurezza è stato sollevato nel corso di una discussione sui pazienti. Oliver Frese, Chief Operator di Koelnmesse, ha dichiarato: «Le fiere sono di nuovo ammesse e l’IDS si svolgerà con le normative previste. Koelnmesse ha sviluppato un concetto di sicurezza nella primavera del 2020. […] In questo modo i visitatori sono al sicuro all’interno della manifestazione e vogliamo anche garantire il successo agli espositori».

Internet non può sostituire tutto
La 39a edizione dell’IDS sarà un evento ibrido, ovvero una combinazione di eventi sul posto e online. Secondo il Dott. Peter Engel, presidente della Bundeszahnärztekammer (Associazione Tedesca dei Dentisti), e Dominik Kruchen, presidente della Verband Deutscher Zahntechniker-Inerte (Associazione Tedesca degli odontotecnici), questi metodi hanno già dato buoni risultati. Essi hanno scoperto che i dentisti sono in grado di abituarsi ai nuovi concetti in tempi relativamente brevi grazie alla loro affinità per la tecnologia e alla loro apertura. Tuttavia, «la gente vuole incontrarsi anche di persona», ha aggiunto Kruchen.

Pace ha ribadito l’importanza della digitalizzazione e i progressi compiuti, ma ha sottolineato l’evidente mancanza di infrastrutture per progredire. Anche lui ritiene essenziale incontrarsi di persona, e ha detto: «è molto importante che manteniamo relazioni. La parte più importante di un business di successo non è possibile senza incontri faccia a faccia. La digitalizzazione ci aiuta a diventare più efficienti, a migliorare la comunicazione e a ridurre i costi, ma non può sostituirci».

Il dott. Marco Landi, presidente del Consiglio dei dentisti d’Europa, si è dichiarato d’accordo e ha quindi sintetizzato affermando che settembre è il momento giusto per ripartire nell’industria odontoiatrica in tutta Europa.

L’ottimismo sconfinato non è condiviso da tutti
Poco prima della fine della conferenza è stata data risposta alle domande critiche dei media. Pace ha spiegato perché la realizzazione dell’IDS è così importante, sostenendo che è importante per la professione odontoiatrica avere accesso alle innovazioni e poterne parlare. A titolo di esempio, ha citato argomenti come l’intelligenza artificiale, che sta progredendo nonostante la pandemia e che devono essere discussi.

Anche se alcuni importanti operatori dell’industria odontoiatrica, tra cui Dentsply Sirona, non parteciperanno alla IDS per «vari motivi», gli organizzatori sperano di poter creare un’interessante fiera con le aziende che si sono finora registrate.

Rimangono aperte anche altre questioni. Si tratta, tra l’altro, della questione del numero di visitatori che alla fine potranno visitare il sito espositivo in un determinato momento e delle prove che devono essere fornite per poter accedere ai padiglioni della Koelnmesse. Tuttavia, questi dipendono dai regolamenti delle autorità competenti e saranno chiariti nei prossimi quattro mesi prima dell’inizio della fiera.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International