Dental Tribune Italy
Il nuovo exoplan 3.0 Galway consente di pianificare casi edentuli e progettare le rispettive guide chirurgiche. Sono ora disponibili anche gli strumenti a supporto come il protocollo dual scan, il posizionamento dei perni di ancoraggio e delle guide di fissaggio.

Il nuovo exoplan 3.0 Galway è ora disponibile

By exocad
January 04, 2021

La nuova versione consente la progettazione di casi edentuli e delle rispettive guide chirurgiche.

Exocad, una società della Align Technology, annuncia che è disponibile exoplan 3.0 Galway, l’ultima versione del software per la pianificazione digitale di impianti. Questa nuova versione supporta la pianificazione di casi edentuli, inclusa la progettazione delle relative guide chirurgiche.

«Siamo lieti di annunciare il lancio di exoplan 3.0 Galway ed entusiasti delle nuove possibilità che offrirà alla chirurgia guidata», dichiara Tillmann Steinbrecher, CEO di exocad. «exoplan 3.0 Galway garantisce agli studi dentistici e ai laboratori un flusso di lavoro digitale dalla massima flessibilità. L’idea di base, in linea con la mission aziendale, è di rendere la progettazione CAD semplice quanto l’uso di un’app sul cellulare».

exoplan 3.0 Galway è un software aperto estremamente performante ed efficiente per la pianificazione digitale di impianti. Con il modulo Guide Creator è possibile progettare guide chirurgiche personalizzate, che possono poi essere prodotte direttamente in laboratorio o nello studio dentistico, o in un centro di produzione esterno. Il software vanta un’interfaccia utente nuova e moderna, che si ispira al Material Design di Google.

Con ben 40 nuove funzioni ed il potenziamento di più di 60 funzionalità già esistenti, la nuova versione Galway contribuisce a una considerevole crescita per le possibilità in chirurgia guidata, oltre che a migliorare sensibilmente l’integrazione con DentalCAD, il software CAD di exocad per laboratorio odontotecnico.

Tra i punti forti di exoplan 3.0 Galway vi sono:

  • La pianificazione di casi edentuli e la progettazione delle rispettive guide chirurgiche, inclusi gli strumenti necessari come il protocollo dual scan, il posizionamento dei perni di ancoraggio e la guida di fissaggio;
  • Le guide chirurgiche e di fissaggio possono essere progettate liberamente o in base alla scansione della protesi;
  • Una serie di nuovi strumenti per velocizzare il processo di pianificazione;
  • Una migliore finestra di dialogo per la selezione dell’impianto;
  • Il rilevamento automatico della curva panoramica;
  • Un maggior numero di librerie, con più di 500 sistemi e oltre 8.500 impianti da più di 80 produttori;
  • L’estrazione virtuale del dente su scansioni ottiche;
  • La possibilità di tracciare facilmente la cavità sinusale, per controllare se gli impianti sono invasivi.

Tutte le soluzioni exocad si basano sulla stessa piattaforma caratterizzata da una architettura aperta, garantendo così un flusso di lavoro digitale continuo e funzionale: dalla pianificazione protesicamente guidata di exoplan, al disegno di guide chirurgiche con Guide Creator, sino alla progettazione e realizzazione di restauri a supporto implantare di tipo provvisorio o definitivo, grazie al software DentalCAD.

«In qualità di principale fornitore al mondo di software dentali CAD per OEM, offriamo una perfetta simbiosi fra progettazione protesica e implantare», afferma Steinbrecher. «Gli utenti ottengono risultati prevedibili in modo efficiente in termini di costi e tempi, il che si traduce in una maggiore soddisfazione dei clienti».

Exoplan 3.0 Galway è ora disponibile in tutta l’UE ed in altri mercati selezionati.

Exocad ha scelto di dare alle sue release software il nome delle “Capitali Europee della Cultura”, scegliendo la città irlandese di Galway per la versione di quest’anno.

Per ulteriori informazioni consultare il sito exocad.com/exoplan.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International