DT News - Italy - IMU per negozi e laboratori: agevolazioni nei Comuni

Search Dental Tribune

IMU per negozi e laboratori: agevolazioni nei Comuni

(Photo: http://sxc.hu)
www.pmi.it

www.pmi.it

dom. 25 novembre 2012

salvare

Le grandi città e i principali Comuni italiani hanno alzato al massimo (1,06%) l’aliquota IMU ma in molti casi si applicano agevolazioni per negozi e artigiani a determinati requisiti.

 Vediamo una breve panoramica dei capoluoghi di regione e delle principali città italiane in cui si applicano sconti IMUper esercizi e laboratori (categorie catastali C1 e C3), con una premessa: nessuna agevolazione è purtroppo prevista per gli immobili commerciali a Napoli, Torino, Palermo, Catania, Venezia, Campobasso, Potenza.
Sconti su aliquota IMU 1,06%
• Roma: 0,76%, anche per i teatri.
• Milano: 0,87%, per beni strumentali usati dal proprietario o affittati.
• Bologna: 0,94% per negozi e laboratori.
• Genova: 0,96% per negozi e laboratori usati dal proprietario.
• Firenze: 1,04 negozi e laboratori usati dal proprietario.
• Bari: 0,76%, solo per laboratori artigianali e opifici ma non per i negozi.
• Ancona: 0,86% per negozi, laboratori e fabbricati produttivi D7 e D8.
• Bergamo: 0,76% per negozi gestiti dal proprietario, piccoli bar o laboratori di meno di 100 mq.
• Verona: 0,38% per negozi in strade interessate da lavori pubblici e 0,76% per botteghe storiche, negozi, laboratori, teatri e cinema.
Sconti su aliquota IMU variabile
• Trieste: aliquota 0,96%, 0,845% per negozi e laboratori gestiti dal proprietario.
• Como: aliquota 0,96%, per negozi e laboratori 0,76%.
• Cremona: aliquota 0,93%, per negozi 0,91%, 0,81% per botteghe storiche.
• Udine: aliquota 0,86%, 0,76% peri laboratori usati dal proprietario.
• La Spezia: aliquota 0,76%, che scende allo 0,6% per i laboratori.
• Lodi: aliquota 0,97% che scende allo 0,87% per negozi e laboratori.
• Pescara: aliquota 1,03% e 0,76% per negozi e laboratori di residenti, cinema e teatri.

Aliquote ad hoc
Non prevedono agevolazioni per i negozi ma applicano aliquote diverse da quella massima:
• Aosta, L’Aquila, Prato, Belluno: 0,76%
• Cagliari e Catanzaro: 0,96%
• Trento: 0,78%

Per maggiori informazioni e documenti di approfondimento visitare il sito www.pmi.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement