Click day mutui agevolati Enpam: 47 milioni prenotati in poche ore

Search Dental Tribune

Click day mutui agevolati Enpam: 47 milioni prenotati in poche ore

E-Newsletter

The latest news in dentistry free of charge.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
© shutterstock.com
Ufficio Stampa Fondazione Enpam

By Ufficio Stampa Fondazione Enpam

mer. 23 settembre 2015

save

Grande successo del click day per i mutui agevolati dell’Enpam, l’Ente di previdenza e di assistenza dei medici e degli odontoiatri. Alle ore 15 erano già 270 le domande presentate dagli iscritti, che a partire dalle 7 del 22 settembre si sono collegati online sul sito della Fondazione per formalizzare la propria richiesta di finanziamento. In sola mezza giornata l’Enpam ha così ricevuto richieste per oltre 47 dei 100 milioni di euro riservati agli iscritti e destinati all'acquisto, la costruzione o la ristrutturazione della prima casa.

Erano quasi 40 anni che l’Enpam non concedeva più mutui a medici e dentisti. «I dati confermano che abbiamo intercettato un’esigenza dei nostri colleghi – ha detto il presidente Alberto Oliveti –.Obiettivo della Fondazione è quello di accompagnare sempre più i suoi iscritti in ogni fase della loro vita professionale». Prima di istruire le pratiche e dare il via al finanziamento, gli uffici dell’Enpam verificheranno la rispondenza dei dati contenuti nelle domande con i requisiti indicati nel bando pubblicato.

Metà dei 100 milioni stanziati sono riservati agli iscritti che hanno meno di 45 anni, che possono beneficiare di un tasso fisso del 2,55%. Gli altri 50 milioni sono destinati agli iscritti di tutte le età che possono contare su un tasso fisso del 2,95%. Il mutuo può essere chiesto anche per sostituirne uno esistente. Gli iscritti interessati possono ancora compilare la richiesta di mutuo accedendo alla loro area riservata. Per dare a tutti le stesse chance, le domande vengono formalizzate a partire dalle 7 di martedì 22. Le richieste possono essere inviate anche nei giorni successivi, ma a fare fede sarà l’ordine cronologico di arrivo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

advertisement
advertisement