Dental Tribune Italy

Sostituti ossei eterologhi creos

Progettati dalla natura, sviluppati per i clinici

Il successo di un trattamento implantare si basa sulla disponibilità di una sufficiente quantità e qualità ossea. Ecco perché Nobel Biocare ha introdotto le soluzioni rigenerative creos: un’ampia gamma di opzioni per le procedure di rigenerazione ossea guidata (GBR) e rigenerazione guidata dei tessuti (GTR).
La linea creos ora si arricchisce grazie al nuovo sostituto osseo creos xenogain. Insieme alla membrana di collagene riassorbibile creos xenoprotect, Nobel Biocare ora offre ai clinici una linea completa di materiali eterologhi per diverse indicazioni e preferenze.

creos xenogain. Una base fondamentale per il trattamento implantare
Il sostituto osseo creos xenogain è stato sviluppato tenendo in considerazione le esigenze cliniche. La sua biocompatibilità è ampiamente documentata1-4 e gli esclusivi metodi di lavorazione rimuovono le proteine e i lipidi bovini.5,6 La matrice ossea naturale di creos xenogain è caratterizzata da strutture micro- e macro-porose interconnesse.5,6 Grazie alla percentuale di fosfato di calcio che riflette la composizione dell’osso umano e alla contenuta struttura cristallina, creos xenogain è accettato dall’organismo come supporto adeguato per la formazione ossea.6-8 I sostituti ossei della gamma creos xenogain sono a riassorbimento lento e evolgono un’azione di scaffold a lungo termine, mantenendo così lo spazio per la rigenerazione ossea.2

creos xenogain. Facile da applicare
Per un’applicazione rapida e semplice del prodotto, i sostituti ossei creos xenogain sono sterili e confezionati in flacone, siringa o coppetta, pronti per la miscelazione. È possibile scegliere tra due granulometrie e fino a quattro opzioni di volume, offrendo così un’ampia gamma di alternative, in base alle indicazioni e alle preferenze cliniche.

creos xenoprotect. La barriera naturale
Una volta applicato il sostituto osseo, per mantenerlo in situ e ottenere un effetto barriera nei confronti dei tessuti molli si può utilizzare la membrana riassorbibile creos xenoprotect. Realizzata con collagene altamente purificato e fibre di elastina, possiede eccezionali proprietà di modellabilità che le consentono di essere facilmente riposizionata e modellata. Idratata in pochi secondi, ma con un aumento dimensionale minimo, creos xenoprotect può essere ritagliata da asciutta per un posizionamento preciso sul sito d’innesto.9
Una volta idratata, creos xenoprotect è più resistente di altre membrane non-cross-linked e chimicamente cross-linked.10 Con un’elevata resistenza alla trazione, offre vantaggi anche in termini di ritenzione della sutura.10 Dato che è altamente resistente alla degradazione, creos xenoprotect esplica una prolungata protezione del sito d’innesto e la sua eccellente vascolarizzazione e compatibilità tissutale favoriscono una rapida guarigione.11

Ciascun prodotto della gamma di materiali eterologhi creos è stato realizzato per ottimizzare i risultati del trattamento. Questa linea completa si caratterizza per la biocompatibilità, la facile maneggevolezza e il lento riassorbimento. Qualunque sia l’opzione scelta, il clinico ha la certezza di poter realizzare un fondamento affidabile per il successo del trattamento implantare.1-11

Per maggiori informazioni sulle soluzioni rigenerative creos, per articoli e casi clinici, visitare nobelbiocare.com/creos.

Bibliografia
1. Ho-Nam Park, Sang Hyuk Han, Kyoung-Hwa Kim, Sang-Chul Lee, Yoon-Jeong Park, Sang-Hoon Lee, et.al. A study on the safety and efficacy of bovine bone-derived bone graft material (OCS-B). J Korean Acad Periodontol. 2005 Jun;35(2):335-343.
2. Jun-Beom Park, You-Jeong Hwang, Yang-Jo Seol, Yong-Moo Lee, Tae-II Kim, Young Ku, et.al. Maxillary sinus floor augmentation using deproteinized bovine bone-derived bone graft material (OCS-B). Clinical and histologic findings in human. The Journal ofthe Korean Dental Association. 2007; 45(8): 491-499.
3. Seung-Yun Shin, You-Jeong Hwang, Jung-Hoon Kim, Yang-Jo Seol.Long-term results of new deproteinized bovine bone material in a maxillary sinus graft procedure. J Periodontal Implant Sci 2014; 44:259-264.
4. Data on file NIBEC Biocompatibility tests: OCS-B and OCS-B Collagen.
5. Data on file NIBEC.
6. Data on file Nobel Biocare Material properties of creos xenogain/biomaterials TER 147668.
7. Vassilios Kyriazis, Margaret Tzaphlidou. Skeletal Calcium/Phosphorus Ratio Measuring Techniques and Results. I. Microscopy and Microtomography. The Scientific World Journal. 2004; 4: 1027-1034.
8. Data on file NIBEC Atomic emission spectrometry analysis.
9. Arrighi I, Wessing B, Rieben A, De Haller E. Resorbable Collagen Membranes Expansion In Vitro. J. Dent. Res 93 (Spec Iss B):#631, 2014.
10. Gasser A, Wessing B, Eummelen L, Bühren A, Leemhuis H. Mechanical stability of collagen membranes: an in vitro study. J Dent Res 95 (Spec Iss A): Abstract #1683, 20 16 (www.iadr.org).
11. Bozkurt A, Apel C, Sellhaus B, van Neerven S, Wessing B, Hilgers RD, Pallua N. Differences in degradation behavior of two non-cross-linked collagen barrier membranes: an in vitro and in vivo study. Clin Oral Implants Res. 2014 Dec; 25(12):1403-11.

© 2021 - All rights reserved - Dental Tribune International