Search Dental Tribune

Il monomero MDP: dove saremmo senza?

gio. 21 aprile 2022

save

HATTERSHEIM AM MAIN, Germania: Nel 1976, Kuraray introdusse il suo primo monomero adesivo: il monomero fosfato Phenyl-P. Negli anni seguenti, l’impegno dell’azienda nella ricerca e nello sviluppo, vide continui sforzi per migliorare e perfezionare la struttura molecolare di questo monomero. Kuraray raggiunse questo obiettivo creando una molecola con una maggiore capacità di aderire alla struttura del dente, una bassa solubilità e un’adesione efficace al metallo: il monomero MDP.

Sviluppato e poi brevettato da Kuraray nel 1981, il monomero MDP rimane, a tutt'oggi, il monomero funzionale leader per un'adesione affidabile a vari substrati, tra cui lo smalto e la dentina. La ricerca ha ripetutamente dimostrato che i prodotti che utilizzano questo monomero creano legami duraturi e stabili con i tessuti dentali, i metalli non-nobili e la zirconia-ceramica. In breve, è difficile sapere dove sarebbe l'odontoiatria adesiva senza il monomero MDP.

Un livello di purezza senza eguali

Uno dei segreti del successo del monomero MDP di Kuraray Noritake è la sua eccellente qualità. Il brevetto che Kuraray deteneva sul monomero è scaduto, aprendo il mercato ad altri produttori, che ora possono sintetizzare il proprio MDP. Tuttavia, uno studio condotto da Yoshihara et al.1 ha scoperto che, dei tre monomeri MDP adesivi esaminati, le differenze nei livelli di purezza erano visibili e influenzavano l'intensità della nano-stratificazione e la forza di adesione risultante. Non sorprende che la forza di adesione mostrata dall'MDP originale e altamente puro di Kuraray Noritake sia stata la più elevata misurata.

“È evidente che il monomero MDP sia uno dei monomeri più efficaci disponibili, dato il suo potenziale di legame chimico primario con l'idrossiapatite”, ha affermato il Prof. Bart Van Meerbeek, una delle massime autorità in materia di agenti adesivi dentali, in un'intervista a Dental Tribune International.

“Essenzialmente, un adesivo universale che contiene un'elevata concentrazione di monomero MDP molto puro dovrebbe offrire performance senza confronti”, ha aggiunto, quando gli è stato chiesto dei sistemi di adesione universale.

Un monomero con molte applicazioni

Il primo prodotto Kuraray a utilizzare il monomero MDP è stato il cemento resina PANAVIA EX. Introdotto nel 1983, PANAVIA EX è diventato rapidamente noto come facilitatore di un'adesione affidabile, e la famiglia di cementi resina adesivi PANAVIA, compresi PANAVIA V5 e PANAVIA SA Cement Universal, impiega ancora il monomero MDP per garantire un'adesione ottimale ai professionisti dentali di tutto il mondo.

Naturalmente, il monomero MDP costituisce il pilastro di una serie di prodotti dell'attuale gamma di sistemi adesivi CLEARFIL di Kuraray Noritake Dental, come il gold standard CLEARFIL SE BOND 2, l’adesivo self-etching a due passaggi e fotopolimerizzabile, e CLEARFIL Universal Bond Quick, l'adesivo universale a un passaggio. Quest’ultimo utilizza la tecnologia di adesione rapida: la combinazione sinergica del monomero originale MDP e dei monomeri amidici idrofili crea un legame duraturo più velocemente e più facilmente che mai.

Oltre 40 anni di prove e una chiara conclusione: il monomero MDP di Kuraray Noritake Dental ha cambiato in meglio l'adesione dentale.

Scopri di più sul monomero MDP qui.

Editorial note:

Riferimento

  1. Yoshihara K. et al. Functional monomer impurity affects adhesive performance. Dent Mater. 2015 Dec;31(12):1493–1501.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *