Dental Tribune Italy

Posizionamento immediato di un impianto Neoss ProActive Edge in osso compromesso

By Dr. Wim van Thoor, Germania
June 03, 2020

Paziente: donna, 31 anni, in buona salute. Situazione clinica: primo premolare superiore sinistro non recuperabile dopo due precedenti resezioni radicolari, corona fratturata. Piano di trattamento: estrazione del dente e posizionamento immediato di un impianto Neoss ProActive Edge.

Materiali e metodi
La paziente presentava un primo premolare superiore sinistro non recuperabile. La CBCT mostra la situazione iniziale (Fig. 1). Si noti quella che appare come una grande fenestrazione buccale nell’area della resezione radicolare (Fig. 2). Il dente fratturato è stato estratto (Figg. 3, 4). Lo scollamento del lembo di accesso rivela la fenestrazione buccale (Fig. 5). L’osteotomia è stata preparata secondo il protocollo di fresatura di Neoss ProActive Edge (Fig. 6). Successivamente viene posizionato un impianto Neoss ProActive Edge Ø 5.0 × 13 mm (Fig. 7). L’impianto è stato posizionato in una situazione di disponibilità ossea molto limitata e densità ossea media (Fig. 8). Nonostante le limitazioni dovute alla condizione ossea, è stata raggiunta una buona stabilità primaria. È stato utilizzato un torque di inserimento di 20 Ncm, l’ISQ è risultato in un range di 70/77. Per correggere la fenestrazione buccale è stato eseguito un innesto con particolato osseo di origine porcina (Fig. 9). L’innesto osseo è stato coperto con una membrana di collagene riassorbibile (Fig. 10). Il lembo mucoso è stato suturato attorno al pilastro di guarigione in PEEK, consentendo la guarigione in una sola fase (Fig. 11).

La radiografia mostra il posizionamento dell’impianto (Fig. 12). Sul pilastro di guarigione è stato montato uno ScanPeg (Fig. 13), ed è stata presa un impronta digitale del sito con uno scanner intraorale (Fig. 14). La CBCT effettuata a 3,5 mesi di guarigione (Fig. 15) mostra una buona integrazione dell'impianto Edge e della rigenerazione ossea nel difetto iniziale. L'ISQ è aumentato fino a 72/79, indicando un'ulteriore buona integrazione. Utilizzando un flusso di lavoro completamente digitale, è stato fabbricato un pilastro in zirconia personalizzato su un Neoss TiBase (Fig. 16) ed è stata montata una corona in zirconia sul pilastro (Fig. 17).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Latest Issues
E-paper

DT Italy No. 6, 2020

Open PDF Open E-paper All E-papers

© 2020 - All rights reserved - Dental Tribune International